Salta al contenuto principale

Cassano Jonio: ferisce il fratello
con un coltello, arrestato

Basilicata

Leonardo Risolè è in prognosi riservata dopo essere stato ferito all’addome dal fratello con un coltello da cucina. Sconosciuti i motivi del gesto

Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

Ha colpito suo fratello con un coltello da cucina, che aveva in mano, ferendolo gravemente all’addome e subito trasportato all’ospedale di Castrovillari dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Il tutto è successo lo scorso sabato pomeriggio, intorno alle 16,30, a Cassano, nell’abitazione, nel rione Figurella, dove i due fratelli, Alfonso Risolè (in foto), il feritore, di anni 41, attualmente disoccupato, e Leonardo Risolè, il ferito, di anni 40, operaio, si trovavano insieme con la madre, impiegata postale. Un gesto improvviso quello di Alfonso. Un momento di poca lucidità potrebbe essere stata la motivazione che ha spinto il quarantunenne cassanese a colpire improvvisamente il fratello con quel coltello, che è stato successivamente rinvenuto in un pensile della cucina e sequestrato dai carabinieri nel corso del sopralluogo che è stato effettuato dai militari nell’abitazione subito dopo l'accaduto.
Un gesto ancora inspiegabile che ha lasciato increduli quanti conoscono la famiglia Risolè, unita da sempre nei continui dolori. Alfonso e Leonardo, dopo essere stati colpiti negli anni scorsi prima dal lutto del padre, scomparso giovanissimo per problemi cardiaci, e dopo, poco tempo addietro, dal lutto della sorella, Lelia, sono rimasti sempre molto vicini alla mamma, con la quale hanno condiviso tutti i momenti della vita. Un gesto insano, quello di Alfonso, che gli è costato l’arresto, con l’accusa di tentato omicidio, eseguito nella stessa serata di sabato dai carabinieri della tenenza di Cassano, che lo hanno successivamente condotto al carcere di Castrovillari.
I carabinieri di Cassano, avvisati da una telefonata, sono intervenuti immediatamente ed hanno provveduto a fare i rilievi del caso e a ricostruire la dinamica di quanto successo nell’abitazione, dove è accaduto il ferimento e dove hanno trovato il quarantunenne Alfonso, autore del ferimento, e il coltello rinvenuto in un pensile della cucina.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?