Salta al contenuto principale

Locri, 15enne in rianimazione
dopo la febbre

Basilicata

Arriva in ospedale a Locri manifestando uno stato febbrile e finisce nel reparto di riianimazione. Protagonista di questa drammatica disavventura è D.S. originario di Caulonia.

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

E' accaduto nella giornata di sabato; il giovane D.S. di Caulonia, di rientro a casa da un centro della fascia sud della Locride, avrebbe avvertito un malessere crescente e sarebbe stato accompagnato dai genitori presso il nosocomio di Locri per un immediato controllo legato allo stato di salute. Il ragazzino, infatti, da qualche giorno pare soffrisse di una febbre fastidiosa. Dopo i primi controlli, D.S. è stato trasferito presso il reparto di Pediatria dell’ospedale locrese. Il quindicenne, secondo quanto è stato possibile sapere, sarebbe stato tenuto sotto osservazione dai sanitari del nosocomio di Locri ma, proprio quando sarebbero state decise le sue dimissioni dall’ospedale, sarebbe sopraggiunta una complicazione. Il giovane, infatti, sarebbe stato colto da una serie di convulsioni. Pare che, per bloccare le contrazioni che stavano scuotendo il giovane cauloniese, gli sia stata praticata un’iniezione.
La situazione, però, sarebbe precipitata in breve tempo, così come lo stato di salute del giovane, ed i sanitari dell’ospedale locrese sarebbero stati costretti a procedere ad un ricovero d’urgenza presso il reparto di rianimazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?