Salta al contenuto principale

Volley. Tonno Callipo, una su due
contro Castellana Grotte

Basilicata

E' una Volley Tonno Callipo dai due volti quella che viene fuori dalle due amichevoli giocate venerdì e sabato contro il Castellana Grotte

Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi

E' terminata sabato, la serie di amichevoli della Volley Tonno Callipo contro il Castellana Grotte, ricevuto, dopo la trasferta pugliese di sette giorni fa, tra le mura amiche del PalaValentia. Due impegni consecutivi che hanno visto il team di Blengini superare agevolmente una delle favorite alla vittoria finale nel campionato di A2 nella prima gara, e cedere di colpo nel corso della seconda partita. Non a caso i due risultati finali lasciano poco spazio alle interpretazioni: i calabresi incassano un netto 3-0 nella prima gara ma subiscono un altrettanto nitido 0-3 nella seconda.
La Tonno Callipo comunque riesce a far veder buoni numeri e, nel secondo match, paga una minore motivazione rispetto agli ospiti che, reduci dalle tre precedenti sconfitte, in campo sono apparsi più determinati e aggressivi.
Questo il parere di coach Ciccho Blengini (in foto): «Abbiamo giocato due partite completamente differenti sia dal punto di vista tecnico che per l’approccio. Avevo previsto questa reazione di Castellana nella seconda gara e non si è trattato di un problema tattico né tecnico: quello che ha fatto la differenza è stata semplicemente la motivazione. Loro, dopo tre sconfitte consecutive, hanno vissuto la partita come una finale perché è chiaro che non ci stavano a perdere la quarta. Noi non siamo stati altrettanto bravi a interpretare la partita da quel punto di vista, in maniera altrettanto cattiva. Questo ha fatto la differenza, ed è la prima volta che la squadra, dal punto di vista dell’agonismo, è inferiore all’avversario. Tutto ciò ci servirà comunque per capire che qualsiasi piccola sfumatura lasciata al caso si paga a caro prezzo».
Di segno opposto l’umore di coach Monti: «Sono molto soddisfatto esclusivamente per la reazione che abbiamo avuto questa sera rispetto alla prima partita nella quale, al contrario, abbiamo visto un’ottima prestazione di Vibo che ieri ha giocato molto bene. Oggi, probabilmente, non si aspettava una nostra reazione così decisa o, quantomeno, è scesa in campo con minor agonismo, ed è venuta fuori una partita al contrario. La cosa positiva per noi è che abbiamo fatto due ottimi allenamenti».
Così il capitano dei calabresi Manuel Coscione: «Abbiamo giocato due partite opposte: ieri noi nettamente superiori, oggi loro più freschi. Non a caso sono venuti fuori due 3-0. Noi abbiamo fatto molti errori in battuta, raccolto poco, il muro ha fatto molti fuori. Dobbiamo lavorare molto su questo fondamentale: arriviamo bene in posizione, ma poi non riusciamo a concretizzare. Del resto siamo ancora una squadra “lavori in corso” ma pian piano sono convinto che verremo fuori alla grande».
Infine, il commento dell’ex di turno Fosco Cicola: «Ovviamente le squadre sono ancora in fase di rodaggio. Ci sono ancora 15 giorni di tempo per rodare i meccanismi, è normale che ci voglia un po’ di tempo per farlo. Noi siamo contenti, queste due amichevoli con una squadra di livello superiore al nostro, che giocherà in un campionato di altissimo livello come l’A1, ci sono state molto utili. Siamo contenti un po’ meno di come è andata nella prima partita, molto di più, ovviamente, di come è andata oggi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?