Salta al contenuto principale

Arrestato a Botricello
parigino fuggito con i figli

Basilicata

L'uomo era scappato da Parigi con i figli lo scorso anno senza dire niente alla moglie. Arrestato dai carabinieri di Sellia Marina

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

Il 14 ottobre 2010 aveva preso con sè i figli, di 11 e 12 anni, e dopo essere salito sulla sua auto, una Panda, si era allontanato da casa, a Parigi in Francia, senza più dare notizie di sè e dei piccoli alla moglie.
L'uomo, Eric Paroissien (in foto), è stato arrestato oggi a Botricello, nel Catanzarese, dai carabinieri della Compagnia di Sellia Marina.
L’uomo, infatti, era ricercato da un mandato d’arresto europeo per sottrazione di minore. Paroissien è stato fermato per un normale controllo dai militari di Botricello ma il suo nervosismo li ha insospettiti.
I carabinieri che si sono accorti che sul sedile posteriore, sotto alcuni capi d’abbigliamento, c'erano un bambino, Charles, di 12 anni, e la sorellina di 11, Jeanna.
Portato l’uomo in caserma per accertamenti e fatto un controllo al terminale, i carabinieri hanno scoperto la vicenda ed hanno arrestato Eric. A denunciare il caso era stata la madre che da un anno cercava disperatamente i figli. Per essere aiutata nelle ricerche, la donna, Emmanuelle Lepetitte, ha anche realizzato un sito internet charlesetjeanne.blogspot.com, con le foto dei figli e del marito, ed il racconto della sua vicenda.
Fino ad oggi le ricerche condotte dalla polizia francese non avevano dato alcun esito. Del caso sono stati informati i magistrati della Procura dei Minori, che ha disposto per i bambini un soggiorno in una casa di accoglienza in attesa che venga avvertita la madre a Parigi, e la Procura della Repubblica di Catanzaro. Resta da chiarire perchè Eric Paroissien abbia deciso di venire in Calabria dove, stando alle prime indagini, non ha alcun legame. Ma forse l’ha fatto solo per allontanarsi il più possibile dalla Francia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?