Salta al contenuto principale

Catanzaro, protesta dei dipendenti
del Call Center "Soft 4 Web"

Basilicata

Occupati stamattina gli uffici dell’assessorato regionale al Lavoro a Catanzaro

Tempo di lettura: 
1 minuto 32 secondi

Alcune decine di lavoratori della società Soft 4 Web di Vibo Valentia, attiva per un call center del gruppo Phonmedia, hanno occupato nella tarda mattinata di oggi gli uffici dell’assessorato regionale al Lavoro. Gli operatori, secondo quanto evidenziato dagli stessi e da alcuni rappresentanti sindacali, chiedono certezze dopo un periodo di cassa integrazione che si protrae da circa un anno e mezzo.
Il Dirigente generale del Dipartimentò "Lavoro, Formazione e Politiche sociali" Bruno Calvetta e, per la sede regionale del'Inps, Pietro Putame sono intervenuti sulla problematica relativa all’erogazione dei sussidi a favore dei lavoratori in cassa integrazione della società «Soft 4 Web SRL», gruppo «Phonemedia», e hanno dichiarato che, ognuno per le proprie competenze, hanno attuato tutte le procedure necessarie per assicurare il pagamento dei sussidi ai circa 223 lavoratori interessati alla cassa integrazione.
«L'Inps - hanno detto - nelle more dell’adozione del decreto definitivo di assegnazione a cura del Ministero del Lavoro, in base all’accordo sottoscritto, ha anticipato il pagamento dei sussidi fino a luglio scorso. Pur comprendendo la situazione di precarietà che vivono tali lavoratori privi di sostegni finanziari dignitosi, la Regione Calabria e l’Inps regionale non hanno altre competenze da adempiere se non quella di sollecitare il Ministero ad emettere, nel più breve tempo possibile, il Decreto che autorizza il pagamento nel più breve tempo possibile».
A tal fine, il Dirigente generale Dipartimento regionale al Lavoro, nei giorni scorsi, ha sollecitato il Ministero a fare emettere tutti gli atti necessari per garantire il pagamento. «Alla data odierna – dicono Calvetta e Putame – risulta che il Decreto a favore della «Soft 4 Web srl» è alla firma del Ministro competente e la tempistica prevista è di qualche giorno. Conseguentemente, l’Inps, anche a decorrere dalla prossima settimana, potrà avviare le procedure per la conseguente erogazione dei mesi di agosto e settembre assicurandone la copertura fino a dicembre 2011».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?