Salta al contenuto principale

Sant'Onofrio, terza intimidazione
in pochi giorni ad un agricoltore

Basilicata

Preso di mira un agricoltore ottantenne, forse perchè padre di un carabiniere

Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

Una settimana fa gli avevano bruciato in una sola notte, una stalla con degli animali ed un deposito di attrezzi. Stanotte i malviventi, sono ritornati sul posto e hanno nuovamente dato fuoco alla stessa stalla, distruggendo il rimorchio di un trattore, delle balle di fieno e producendo delle gravi ustioni ad una mucca.
Il fatto è avvenuto nella serata a Sant'Onofrio, un comune nei pressi di Vibo Valentia. Vittima degli atti intimidatori è un ottantenne del luogo, Biagio D’Urso, padre di un carabiniere in servizio al Goc di Vibo Valentia. Sul posto i vigili del fuoco ed il comandante della stazione di Sant'Onofrio luogotenente Sebastiano Cannizzaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?