Salta al contenuto principale

Rifiuti, a Potenza cassonetti pieni,
ma la soluzione è vicina

Basilicata

Iacobuzio (Acta): «La raccolta riprenderà a regime nelle prossime ore e ci scusiamo dei disagi, anche se non sono dipesi assolutamente da noi»

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

La situazione dei rifiuti a Potenza, con cassonetti stracolmi e sacchetti e altri materiali lasciati dai cittadini anche a terra, «sta per essere risolta, a partire già da queste ore» poichè l’Acta potrà tornare a conferire l’immondizia nella stazione di trasferenza di Tito (Potenza) tutti i giorni, rispetto ai giorni alterni imposti fino a sabato scorso per problemi di capienza.

A dirlo è il presidente dell’Acta, Domenico Iacobuzio che ha aggiunto: «L'Acta ha cercato di fare il massimo per evitare il disagio ma non è stato possibile evitare l'immagine dei sacchetti a terra». Da questa settimana, invece, è ripreso il conferimento quotidiano nella stazione di Tito, a cui si aggiungerà la riapertura della discarica di Lauria (Potenza), chiusa per dei controlli ambientali: a causa dell’impianto chiuso, anche i rifiuti di Lauria venivano trasportati a Tito, creando problemi di spazio. «La vicenda, quindi – ha concluso Iacobuzio – sta per essere risolta, la raccolta riprenderà a regime nelle prossime ore e ci scusiamo dei disagi, anche se non sono dipesi assolutamente da noi. Anzi, il lavoro dell’Acta è stato più difficile perchè abbiamo dovuto gestire anche l’immondizia a terra».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?