Salta al contenuto principale

2^ divisione. Il Catanzaro
raccoglie i primi frutti

Basilicata

Per la squadra di Cozza una vittoria pesante che accende anche i tifosi giallorossi. È il Catanzaro di Sorace: «niente cali di concentrazione»

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

La vittoria che tutti aspettavano, per la squadra di Ciccio Cozza, è arrivata. Sul difficile terreno del Dirceu di Eboli, i giallorossi non si sono fatti intimorire da un ambiente non facile come può essere quello campano, ed hanno imposto la loro superiorità tecnica e tattica annullando il vantaggio dei padroni di casa arrivato dopo appena quattordici minuti di gioco. Il Ds della squadra giallorossa, Angelo Sorace, ha commentato positivamente la prestazione dei ragazzi: «Abbiamo giocato una buona partita su un campo difficile e contro un avversario non facile. Siamo stati bravi a raccogliere il massimo, così come era nelle nostre previsioni».
Ma i successi ottenuti domenica scorsa da altre formazioni come L'Aquila, Giulianova, Gavorrano e Vigor Lamezia, devono stimolare a tenere sempre alta l'asticella dell'attenzione. Questo campionato, così come è stato pensato dai vertici della Lega Pro, non lascia spazio a distrazioni. «Il risultato ottenuto domenica scorsa a Eboli è ormai il passato. Quello che dobbiamo fare è pensare al prossimo impegno con concentrazione di sempre. Il campionato è appena all'inizio ed il cammino è ancora pieno di insidie. La Seconda Divisione è una categoria difficile ed ostica dove non sono ammesse distrazioni o cali di concentrazione». Ciccio Cozza e Angelo Sorace sono consapevoli di aver messo insieme un gruppo affidabile e composto da bravi ragazzi. La settimana prossima il Catanzaro ha la possibilità di sfruttare al meglio il calendario che gli propone tre partite in otto giorni, di cui due da giocare al Ceravolo. Milazzo in casa, quindi a Fano prima di ritornare al Ceravolo, dove di fronte ci saranno gli abruzzesi del Chieti. Un'opportunità da cogliere al volo se non si vuole perdere il contatto con le prime posizioni di classifica e soprattutto con i tifosi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?