Salta al contenuto principale

Reggio: chiusi gli europei di pattinaggio
artistico, tanti brividi azzurri

Basilicata

Grande scorpacciata di medaglie per l’Italia nell’ultima giornata di gare, sabato scorso, degli Europei di pattinaggio artistico

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

L'Italia si è notevolmente distinta ai campionati europei di Pattinaggio artistico che si sono svolti nella Città dello Stretto. Nella categoria junior maschile è salito sul gradino più alto del podio l’azzurro Simone Porzi. L’argento è andato al francese Meriel, mentre il bronzo ad Andrea Carnoli. Solo quinto l’altro italiano, Enrico Sansone, che comunque ha ottenuto la medaglia di bronzo nella specialità della combinata (somma del punteggio ottenuto durante la gara delle figure obbligatorie con quello del libero).
L’oro della combinata, invece, lo ha ottenuto il neo campione europeo Simone Porzi; l’argento è andato al francese Meriel, mentre il bronzo se lo è assicurato Enrico Sansone.
La campionessa europea 2011, categoria junior, è l’azzurra Martina Pecchiar, che è riuscita a risalire la classifica di una posizione grazie a un’esecuzione limpida del long program. Oltre a lei, anche l’altra italiana, Chiara Colpo, è sul podio, in seconda posizione. Il bronzo è andato alla spagnola Mireia Faiges Gil. Per quanto riguarda la classifica della combinata, l’oro è andato alla slovena Danaja Cerne, l’argento all’azzurra Chiara Colpo e il bronzo alla portoghese Carolina Andrade.
Ondata azzurra anche nella categoria coppia danza senior. Campioni d’Europa Marco Brogi e Paola Fraschini, secondo posto per Elia Campagna e Dalila La Neve. Terzo posto per i francesi Pierre Meriel e Prescillia Henneguelle. Al quinto posto la reggina Alessandra Basile, in coppia con Marco Mondello. Il medagliere azzurro finale è composto quindi da 9 ori, 10 argenti e 8 bronzi.
La chiusura spetta a Ivano Fagotto, vicepresidente Fihp: «L’aver scelto a suo tempo Reggio Calabria per questo campionato penso sia stata una scelta azzeccata. Un plauso agli organizzatori e alla loro professionalità. Un “grazie” alle autorità sportive (presenti il presidente del Coni provinciale, Filocamo, e del Coni regionale, Praticò) e politiche locali: grandi eventi si hanno solo se c’è grande sinergia tra queste componenti. Come in tutti i grandi eventi ci dev’essere una grande anima: grazie a Marisa Lanucara, presidente Comitato Regionale Calabria della Fihp. Arrivederci, Reggio: torneremo sicuramente per celebrare nuove manifestazioni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?