Salta al contenuto principale

Rende, arrestato 20enne rom
per possesso illegale di arma

Basilicata

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri in flagranza di reato per porto illegale di pistola

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

I carabinieri di Rende (Cs) hanno arrestato in flagranza Danilo Bevilacqua, 20 anni, nomade, originario di Cosenza, per porto illegale di pistola. I carabinieri sarebbero intervenuti a seguito di una chiamata al 112 nella quale l'interlocutore ha informato l’operatore di turno della presenza di persone sospette in una piazzetta nei pressi di via Rossini a Rende.
Immediato l’intervento dei militari del Nucleo Radiomobile che, giunti sul posto, hanno visto una persona di etnia rom fuggire a piedi che, durante la fuga, aveva lanciato un oggetto a terra. Il fuggitivo, dopo un inseguimento, è stato fermato ed identificato in Bevilacqua. L'oggetto buttato a terra dal giovane era una pistola Beretta cal. 7,65 con matricola e con colpo in canna. Bevilacqua è stato arrestato per porto abusivo di arma in quanto non aveva nessun titolo per portare la pistola al seguito che peraltro risultava rubata a Mendicino alcuni mesi fa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?