Salta al contenuto principale

2^ Divisione. Vibonese-Vigor
oggi il derby testacoda

Basilicata

Costantino avverte i biancoverdi: «La loro classifica non deve lasciarci tranquilli». Caridi: «Vogliamo il riscatto». Tra i rossoblù in prova Abedoy

Tempo di lettura: 
2 minuti 54 secondi

VIBONESE
In casa rossoblù dopo la gara contro la Paganese c'è voglia di riscatto. Non ne fa mistero il capitano Alessandro Caridi (a sinistra), che oggi pomeriggio affronterà il suo passato, mettendo da parte ogni sorta di sentimentalismo non appena metterà piede in campo: «Aspettiamo la Vigor Lamezia per riscattarci», ha riferito il centrale difensivo di Locri. La squadra intanto non è ancora al top, sebbene nelle ultime settimane abbia lavorato parecchio sotto lo sguardo scrupoloso del preparatore atletico Massimo Stalteri. Tuttavia, per la gara odierna contro la capolista, per la prima volta in questa stagione, il nome di Benincasa è finito nell’elenco dei convocati. Non c’è, invece, l’attaccante Caraccio, per il quale la società aspetta ancora il visto di esecutività. In una gara difficile, contro la prima della classe, non è escluso che il duo tecnico formato da Franco Viola e Elio Ferrante si affidi all’esperienza e alla sagacia tattica del mediano ex Rende e Catanzaro, che dunque potrebbe partire dal primo minuto. Per il resto, scelte quasi obbligate per la Vibonese, che in attacco dovrebbe riproporre la coppia formata da Puntoriere e Doukura, con Corapi - nell’ipotesi di un impiego dall’inizio di Benincasa - e De Francesco larghi sulle fasce ma liberi di accentrarsi per creare superiorità numerica in mezzo al campo e per creare problemi ai due mediani del 4-2-3-1 di Costantino. Per il resto, è atteso il riscatto anche della retroguardia rossoblù (la più battuta del campionato con 9 gol subiti), con Caridi chiamato a controllare da vicino l’ex compagno di squadra De Luca e Salvatori a tallonare il mobile e pericoloso Mancosu. Inoltre, vista la squalifica di Oliva, Mazzetto dovrebbe essere riproposto in difesa, lungo l’out di destra.
La Vibonese dopo aver preso l’attaccante Caraccio, cerca ora un difensore e i dirigenti rossoblù hanno già incominciato a guardarsi attorno. Nei giorni scorsi era arrivato a Vibo, per un breve periodo di prova, l’ex Manfredonia, Avellino e Real Rimini Giuseppe Serao. Ma lunedì, alla ripresa il difensore non si è visto, segno dunque che lo staff tecnico abbia deciso di dargli il benservito. Al suo posto, sempre in prova, è arrivato Ibojo Nicholas Abedoy, un classe ’85 con esperienze al Sansepolcro e al Gavorrano.

VIGOR LAMEZIA
Massimo Costantino (a destra) sembra non avere intenzione di cambiare l’undici iniziale nel match infrasettimanale di questo pomeriggio al “Luigi Razza”, ma non è esclusa qualche variazione rispetto alla gara di domenica scorsa contro l’Isola Liri. L’unico cambiamento potrebbe essere l’inserimento di Sinicropi in difesa con Cane in panchina. Questo però comporterebbe l’inserimento sul fronte offensivo di un altro elemento under 20. Quindi potrebbe esserci spazio per Erbini oppure per Romero. Se dovesse giocare Erbini dovrebbe lasciargli il posto uno fra Lattanzio e Mangiapane, mentre se Costantino opti per Romero allora dovrebbe essere De Luca l’esluso. La sensazione è che però Costantino parta nel derby di oggi con lo stesso undici iniziale di domenica scorsa tenendosi in panchina elementi che a gara in corso potrebbero cambiare il match. In ogni caso il tecnico della Vigor teme questa partita: «Si tratta di un derby e poi la loro classifica non ci lascia tranquilli. Noi però come al solito ce la giocheremo». Ma Vigor vuole restare in vetta alla classifica per affrontare poi domenica prossima da capolista proprio la Paganese.
E per i tifosi della Vigor la trasferta di oggi pomeriggio è riservata solo ai possessori della “Tessera del Tifoso” che potranno accedere al settore ospiti del “Luigi Razza”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?