Salta al contenuto principale

Agguato a Varapodio, uccisi
due fratelli a colpi di fucile

Basilicata

Un pregiudicato, Francesco Donato, di 18 anni, è stato ucciso a Varapodio in un agguato in cui è rimasto ferito in modo grave il fratello, Carmelo, di 26 anni, deceduto poi successivamente all'ospedal

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

E' morto anche Carmelo Donato, il giovane di 26 anni, obiettivo dell’agguato nel quale stamattina era stato ucciso il fratello Francesco, di 18.
Le condizioni di Carmelo Donato, erano apparse subito molto gravi, tanto che i sanitari avevano deciso di non operarlo. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, i due ragazzi sono stati uccisi questa mattina, intorno alle 7.30, mentre a bordo del loro trattore stavano andando in campagna a lavorare in località «Due Querce» di Varapodio.
I militari sono stati avvertiti da una telefonata al 112. Per gli inquirenti, la pista privilegiata al momento è quella che conduce alla criminalità organizzata ed hanno già effettuato diverse perquisizioni a pregiudicati della zona.
Nel 2000, il padre delle due vittime, Saverio Donato, venne assassinato e secondo gli investigatori era considerato vicino, in particolare, alla cosca Barca di Varapodio. Saverio Donato fu ucciso mentre era a bordo del suo autotreno. Per quell'assassinio i carabinieri fermarono Antonio Mammoliti, nipote del boss Saverio Mammoliti, capo dell’omonima cosca della 'ndrangheta, e Michele Alessi, entrambi di 33 anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?