Salta al contenuto principale

Serie B. Crotone, pareggio allo Scida
contro il Vicenza

Basilicata

Crotone subito in vantaggio ma il Vicenza si porta sull’1-2. L’ex Paro pareggia la rete iniziale di Pettinari. Il gol di Misuraca fa temere il peggio. Sansone scaccia gli incubi e sul finale il paregg

Tempo di lettura: 
2 minuti 2 secondi

E' finita con un pareggio la gara allo Scida tra Crotone e Vicenza. La squadra di Baldini avrebbe meritato qualcosa in più mentre il Crotone, nonostante qualche attenuante, non ha giocato una buona partita. Si comincia con Abruzzese in campo fin dal primo minuto mentre in avanti fiduca a Ciano, Pettinari e De Giorgio. Baldini mette la difesa a tre con due esterni (Gavazzi e Botta) pronti a trasformarsi in terzini. Pronti via e per il Crotone si aprono le porte del paradiso. De Giorgio affonda come una lama nel burro sulla sinistra del Vicenza, supera Augustyn e mette in mezzo per il tocco preciso di Pettinari, secondo centro stagionale.
Siamo al 6’ e tutto lascia presagire una gara facilissima per i rossoblu. Niente di più sbagliato perché Rigoni, Paro e soprattutto Misuraca prendono per mano il Vicenza e lo resuscitano da morte sicura. Martinelli deve lasciare dopo 10’ minuti per Bastgrini e alla mezzora ecco il pareggio. Punizione sul lato corto dell’area del Crotone, Belec piazza la barriera ma resta di sale sul tiro a giro di Matteo Paro che lo beffa al primo palo. Il Vicenza cresce e il Crotone sparisce ma senza mai rischiare fino a quando al 41’ De Giorgio s’infila nelle maglie della retroguardia vicentina ma Zanchi lo ferma con un fallo da ultimo uomo che però né l’arbitro né l’assistente sanzionano. Si torna dallo spogliatoio con Paolucci al posto di Bianconi e il Vicenza diventa padrone del campo. Il centrocampo del Crotone fa fatica ma soprattutto molta confusione. Non ci sono rifornimenti per le punte e Djuric, da poco entrato, deve cominciare a fare a sportellate. Ma ogni volta che il Vicenza entra nell’area rossoblu sono dolori. Al 23’ Paolucci da pochi metri spara una bordata che Belec tocca quel che basta per deviare in angolo ma al 31’ Misuraca trova la difesa rossoblu ferma e sigla il vantaggio. Menichini prova a cambiare il grafico della gara inserendo Sansone (in foto) che un minuto dopo trova la rete del pareggio sfruttato una sponda di Djuric che anticipa tutti e mette sui piedi dell’ex parmense la palla del 2-2. Nel Crotone c’è anche Gabionetta ma se ne accorgono veramente in pochi perché stranamente ignorato dai suoi stessi compagni di squadra. Nel finale il Crotone conquista un paio di punizioni che però non sortiscono nulla di buono. Crotone-Vicenza pari e patta per la prima volta in serie B allo stadio “Ezio Scida”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?