Salta al contenuto principale

Domenica negativa per il calcio lucano
Si salva solo l'Oppido

Basilicata

In Seconda ko interno del Melfi con l'Isola Liri. Serie D: Francavilla asfaltato ad Ischia, il Real Nocera viola il "XXI Settembre". In Eccellenza cade il Real Metapontino

Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

DOMENICA negativa per il calcio lucano, con il solo Oppido capace di muovere la classifica tra Seconda Divisione e Serie D. Pesante ko interno per il Melfi, che al “Valerio” si fa battere in rimonta dall'Isola Liri, diretta concorrente per la salvezza. Illusorio vantaggio dei gialloverdi nel primo tempo con Scarsella (34'), ma la ripresa è tutta a favore della squadra laziale che impatta al 56' con Falco e firma il blitz al 76' con l'attaccante Caira (75').
In serie D tonfo del Francavilla a Ischia. La squadra di Lazic perde malamente rimediando un 6-1 senza appello. Accade tutto nel primo tempo. Partita in ghiaccio a metà primo tempo, quando l'Ischia conduce già 3-0 con le reti di Trofa (5') e due volte Sarli (15' e 21'). Accorcia Del Prete per i sinnici al 26', ma poi continua lo show dei padroni di casa. A segno Savio al 30' e Mazzeo con una doppietta (37' su rigore e 46'). In occasione del penalty è stato espulso il difensore lucano D'Onghia.
Brutto ko interno dell'IrsineseMatera che lascia i tre punti al non irresistibile Real Nocera, capace di espugnare il “XXI Settembre” aprendo ufficialmente la crisi in casa biancazzurra. Come detto, salva l'onore soltanto l'Oppido di mister Manniello, che salva la pelle sul difficile campo di Somma Vesuviana portando a casa un punto preziosissimo in chiave salvezza.
In Eccellenza, inatteso ko interno del Real Metapontino (battuto a domicilio dal Viggiano) che cambia le gerarchie in testa alla classifica. Comandano a quota nove proprio la squadra di mister Peppe De Stefano e il Policoro, corsaro a Picerno. Turno tutto sommato favorevole all'Atletico Potenza che ha osservato il turno di riposo.
I risultati completi del calcio regionale sono disponibili on line sul sito www.acrocalcio.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?