Salta al contenuto principale

Catanzaro, venerdì sit-in dei forestali
per "cambiare rotta"

Basilicata

Il sit-in del sette ottobre è il punto di partenza per lo sciopero generale, della categoria che sarà proclamato in tempi brevissimi

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Le sigle sindacali Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil hanno annunciato per venerdì 7 ottobre una mobilitazione dei delegati e degli operai idraulico forestali con un sit-in a Catanzaro: «La forestazione calabrese per le sue implicazioni - riporta una nota - sia sul versante dell’assetto idrogeologico del territorio sia su quelli sociali ed economici, richiede un immediato cambio di rotta».
«Deve ritornare ad essere per le istituzioni e la politica - prosegue la nota – quell'importante settore strategico che tra gli anni 60 e 80, oltre a mettere in sicurezza vasti territori, ha alimentato una economia diretta e indiretta che ha evitato tra l’altro lo spopolamento delle aree interne della Calabria. Le organizzazioni sindacali Flai Fai e Uila da tempo stanno chiedendo ai vari governi regionali di riconsiderare, in un’ottica moderna e innovativa, la funzione strategica della forestazione e delle politiche forestali che, insieme a quelle ambientali, costituirebbe un valore aggiunto per uno sviluppo sostenibile della Calabria. Invece continuano a praticarsi, nella programmazione e nella gestione della forestazione, procedure e modi di fare che stringono il settore nella morsa dell’approssimazione, del clientelismo e dello spreco nonostante la grave crisi economico-finanziario che attanaglia il Paese».
«Una situazione a dir poco esplosiva – sostengono i sindacati di categoria – alla quale il senso di responsabilità di Flai Fai e Uila appare a dir poco fuori luogo. Salari pagati con forte ritardo, manodopera non denunciata agli istituti competenti, sprechi in taluni settori ed in particolari zone, a dimostrazione del condizionamento politico, già rappresentano ormai la quasi normalità del settore. Contro questo stato di cose Flai Fai e Uila organizzano una mobilitazione dei delegati e degli operai forestali a Catanzaro per venerdì 7 ottobre. Da troppo tempo si ricorre a soluzioni tampone che lasciano inalterato il problema di fondo. Dunque basta. Il sit-in del sette ottobre è il punto di partenza per lo sciopero generale, della categoria che sarà proclamato in tempi brevissimi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?