Salta al contenuto principale

Il Melfi a Fondi in cerca di riscatto
L'urgenza è muovere la classifica

Basilicata

Mancherà lo squalificato Scarsella in mezzo al campo. Rodolfi ipotizza di concedere spazio all'ex torinista Giunta. E c'è l'incognita del campo in sintetico

Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

di Emilio Fidanzio

REDUCE dalla sconfitta casalinga di domenica scorsa, subita ad opera di una buona Isola Liri, il Melfi ha ripreso ad allenarsi. Rodolfi si è trattenuto inizialmente con il gruppo.
Si è rivisionato il match, soffermandosi sugli errori commessi. Non pochi per la verità. Per questa ragione partita da dimenticare in fretta. Occorre voltare pagina il prima possibile. La classifica resta corta ma anche bisognosa di puntelli.
Domenica prossima sul sintetico di Fondi l'opportunità del riscatto. Il Melfi si allenerà sempre al Valerio. Inutile andare a Venosa, visto che il manto di Fondi è totalmente diverso dai sintetici della zona. Terreno misto tra erba vera ed erba finta.
Sintetico di nuova generazione che è completamente differente dai vecchi sintetici, come quello di Venosa. Tanto vale restare a Melfi ed evitare problemi logistici e scomodi trasferimenti. In terra laziale mancherà anche Fabio Scarsella, squalificato come era prevedibile per un turno dal giudice sportivo.
Rodolfi sarà costretto a cambiare nuovamente assetto. Già privo dell'infortunato Muratore, pedina molto preziosa, il tecnico parmense dovrà fare a meno anche di un altro interno.
Assai probabile il debutto di Giunta, centrale della linea mediana, proveniente dalla Primavera del Torino. In settimana Rodolfi vaglierà quale soluzioni adattare, ma non è che abbia grandi possibilità di scelta. In mezzo il Melfi ha gli uomini contati ed è per questo che a gennaio urge un ritorno sul mercato. Non occorre stravolgere il progetto originario che merita di essere seguito e supportato con forza, ma magari si potrebbero prendere degli 89, comunque under, ma più pronti ad affrontare il difficile mondo del calcio professionistico.
Tanto più che in alcuni reparti, esterni e difesa c'è abbondanza e dunque è ipotizzabile effettuare qualche lieve variazione.
Si cede qualcuno chiuso e con poche possibilità di giocare e si prendono elementi dove vi è maggiormente bisogno, rinforzando adeguatamente la rosa. Nel frattempo però occorre arrivare a gennaio nel miglior modo possibile.
La salvezza resta obiettivo raggiungibile, a patto che si inizi a comprendere a pieno la categoria, battendosi tenacemente. Lo scorso anno a fondi nell'ambito di una gara rocambolesca, il Melfi perse per tre reti a due. Questa volta ci si augura che i gialloverdi riescano a portare a casa un risultato positivo. Magari una vittoria che manca ancora nella casella delle gare in trasferta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?