Salta al contenuto principale

Palmi: processo “Doppia Sponda”
6 condanne e un’assoluzione

Basilicata

Sei persone sono state condannate a pene variabili da un anno e 4 mesi ad 8 anni e 4 mesi ed un settimo imputato è stato assolto al termine del processo con rito abbreviato svoltosi a Palmi

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

La sentenza del processo con rito abbreviato, scaturito dall’operazione “Doppia sponda”, compiuta lo scorso gennaio è stata emessa dal giudice per le udienze preliminari del tribunale, Luca Colitta. Gli imputati, in tutto 7 persone, tra cui due rom catanzaresi e 5 persone del Reggino, sono stati così condannati: ad otto anni e 4 mesi di reclusione, Franco Simone Bevilacqua e Massimo Berlingieri, rispettivamente di 30 e 34 anni; Antonio Lemma, 25 anni, (7 anni e 4 mesi); Rocco D’Agostino, 25 anni, (6 anni); Gianfranco Callà, 26 anni, (4 anni) e Tiziana Cucinotta, 23 anni, (1 anno e 4 mesi). E' stato assolto da tutte le accuse, invece, Diego Faletti, di 21 anni.
L’operazione compiuta nel gennaio del 2011 nella zona di Rosarno scattò a seguito delle indagini dei carabinieri avviate dopo il tentato omicidio di un ghanese durante la rivolta degli immigrati africani avvenuta a Rosarno nel gennaio del 2010. Durante le indagini gli investigatori riuscirono ad individuare un’organizzazione che gestiva un giro di spaccio di droga nelle zona di Rosarno e Catanzaro. Il pubblico ministero di Palmi aveva chiesto 17 anni di carcere in tutto mentre il giudice per l'udienza preliminare ne ha comminati invece più di 27.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?