Salta al contenuto principale

Rifiuti, a Cosenza primo giorno
di raccolta differenziata

Basilicata

Con la distribuzione dei primi kit, è partita stamani da Donnici la raccolta differenziata a Cosenza

Tempo di lettura: 
2 minuti 41 secondi

Donnici è la prima frazione dotata da oggi del kit per effettuare la raccolta dei rifiuti differenziata e all’avvio ufficiale del nuovo sistema di raccolta, fortemente voluto dal sindaco Mario Occhiuto che lo ha inserito tra le priorità dell’azione amministrativa, hanno partecipato l'assessore Carmine Vizza, titolare della delega al ciclo dei rifiuti e alla raccolta differenziata, e, per l’azienda Ecologia Oggi, cui è affidata la gestione del servizio, il direttore generale Rita Scalise.
«E' una giornata storica per Cosenza – ha commentato Vizza - che tiene fede alle nostre promesse. La scelta di partire dalle periferie non è casuale. Vogliamo in questo modo valorizzare il ruolo delle frazioni che possono fare da apripista a questo nuovo modo di concepire il conferimento dei rifiuti che deve far necessariamente affidamento sulla collaborazione dei cittadini». La prima fase della differenziata interesserà la zona rossa (Donnici, Sant'Ippolito e Borgo Partenope).
La distribuzione dei kit interesserà 2.665 famiglie. «Un numero – ha detto Vizza - che abbiamo volutamente ampliato rispetto a quello che avevamo concordato con Ecologia Oggi per dare maggiore vigore alla raccolta porta a porta. Gli operatori andranno casa per casa a distribuire i diversi sacchetti della raccolta e da lunedì 17 i cittadini potranno depositarli. Il sacchetto blu dovrà essere utilizzato per la raccolta multimateriale di bottiglie e contenitori in plastica, scatolette, lattine e contenitori in alluminio, e per altri contenitori in tetra pak.
In un sacchetto bianco i cittadini dovranno riporre carta e cartone, tenendo presente che le scatole grandi andranno piegate, legate e riposte ordinatamente di fianco al cassonetto della raccolta indifferenziata. Il sacchetto verde servirà a smaltire il vetro. Alle famiglie si sta consegnando anche un sacchetto biodegradabile con una biopattumiera per i rifiuti organici».
Insieme al kit le famiglie stanno ricevendo un pro-memoria con le istruzioni da seguire in cui è riportato anche il calendario con l’indicazione degli orari in cui si possono depositare i rifiuti. L’obiettivo dell’Amministrazione e di Vizza è quello di far gradualmente scomparire i cassonetti, non appena la raccolta porta a porta entrerà a regime. «Oggi – ha sostenuto Vizza – si aggiunge un tassello importante al mosaico disegnato dal sindaco Mario Occhiuto e proteso verso la creazione di una città virtuosa ed ecosostenibile. Si è voluto che la distribuzione dei kit prendesse le mosse dalla scuola elementare suor Aiello, perchè dai bambini possano partire quei comportamenti virtuosi in grado di contagiare anche le abitudini dei genitori e perchè i bambini sono i cittadini di domani».
Soddisfazione è stata espressa anche da Rita Scalise. «E' una bella partita – ha detto – quella che ci accingiamo a disputare con la raccolta differenziata ma per far sì che gli obiettivi siano raggiunti è indispensabile la collaborazione di tutti». Dopo la prima fase nella zona rossa, si passerà alla raccolta stradale intensiva nella zona arancione (area nord est della città nuova, asse di via Popilia) e alla raccolta differenziata stradale estensiva nell’area gialla (centro storico, centro città, zona nord ovest della città e restanti aree non comprese nelle precedenti). Stamani, intanto, sono entrati in azione, alla presenza di Vizza, i mezzi di Ecologia Oggi incaricati di avviare e portare a compimento un’accurata opera di bonifica nella zona di via Reggio Calabria dove esiste da tempo una discarica abusiva a cielo aperto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?