Salta al contenuto principale

Missanello, gli immigrati protestano e
bloccano Fondovalle dell'Agri

Basilicata

Il sindaco Vivoli: «Non vogliamo trasformarci in una nuova Lampedusa»

Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

Molti degli 87 profughi africani che da circa due settimane sono ospiti a Missanello (Potenza) hanno bloccato la strada a scorrimento veloce Fondovalle dell’Agri per sollecitare risposte alla loro richiesta di essere riconosciuti come rifugiati politici da una commissione che ha sede a Crotone.
Le forze dell’ordine e gli amministratori locali hanno convinto i profughi ad interrompere la protesta.

Si tratta per la maggior parte di uomini ma vi sono anche alcune donne, oltre a qualche minorenne. Il sindaco di Missanello, Senatro Vivoli, ha sollecitato l'intervento delle istituzioni competenti: «Missanello è un comune piccolo e non può subire gravi conseguenze, dopo aver dato prova di accoglienza e responsabilità. Non vogliamo trasformarci in una nuova Lampedusa».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?