Salta al contenuto principale

Operatore turistico ferito nel Vibonese
fermato il presunto autore

Basilicata

Intanto Rocco Sainato è ancora ricoverato in gravissime condizioni agli ospedali Riuniti di Reggio Calabria dove è stato stato sottoposto ad un intervento chirurgico

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Restano gravi le condizioni di Rocco Sainato, l’operatore turistico di Ricadi ferito a mezzogiorno di ieri, colpito con un ombrellone alla testa nel corso di una rissa e trasportato con l’elicottero agli ospedali Riuniti di Reggio Calabria dove è stato stato sottoposto ad un intervento chirurgico.
I carabinieri della Compagnia di Tropea, coordinati dal sostituto Maria Gabriella Di Lauro, hanno fermato un romeno di 23 anni, Nicolae George, presunto autore del tentato omicidio, mentre altre quattro persone, tra cui un altro romeno, due figli della vittima e l’antagonista, Giacomo De Salvo, 35 anni, a sua volta rimasto ferito, sono stati denunciati a piede libero per rissa. Secondo quanto si è appreso, è da anni che il Sainato proprietario del villaggio «Eden» che conduce alla spiaggia «Grotticelle» e De Salvo litigano per il passaggio su una strada.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?