Salta al contenuto principale

Serie D. Cosenza, ad Acireale
la squadra è chiamata alla svolta

Basilicata

Affiorano anche i primi problemi in società: in settimana riunione di tutti i dirigenti. Il Cosenza si interroga sul futuro e guarda alla trasferta di Acireale

Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

Il Cosenza non riesce a dare lo slancio decisivo al campionato e la sfida di domenica sul campo dell’Acireale diventa quasi decisiva, per capire quale sarà il ruolo che la squadra di Patania dovrà recitare nel prosieguo della stagione. Anche i risultati registrati finora non hanno aiutato la società, soprattutto in termini di presenze allo stadio e dunque, i mancati incassi cominciano a pesare e con essi, affiorano i primi problemi.
Il presidente Guarascio (in foto), da parte sua, non si è mai fermato un attimo e nelle ultime ore si è prodigato e non poco per porre rimedio ad alcuni incresciosi episodi. Il massimo dirigente non ha mandato giù il fatto che alcune notizie siano state fatte trapelare con eccessiva leggerezza. E così per quanto riguarda i pasti e i ritiri pre partita è stata individuata una soluzione; è stato raggiunto l’accordo con una nota struttura alberghiera nella vicina Rende che ha deciso di stare a fianco del club anche in termini di sponsor. Nel frattempo si continua a lavorare per raggiungere un altro obiettivo: la riduzione a 7500 posti della capienza del San Vito. Questo significa la chiusura di qualche altro settore e soprattutto tagliare di molto i costi legati a steward e tornelli. Si spera che per la prossima partita in casa arrivi l’autorizzazione da parte della Commissione di vigilanza.
Intanto per i primi giorni della prossima settimana è prevista una riunione alla quale parteciperanno tutti i dirigenti per ricompattare il gruppo dirigenziale, parte del quale non ha affatto gradito una gestione “eccessivamente ingessata” e poco aperta al dialogo.
Gli argomenti da affrontare saranno tanti, anche quello che concerne un ulteriore investimento economico per puntellare l’organico. L’obiettivo rimane sempre quello di rimanere in corsa per la vittoria del campionato. Oggi intanto è in programma la classica infrasettimanale nel corso della quale si capiranno meglio le intenzioni di Patania il quale pare orientato a confermare lo stesso undici della ultime partite. Ha ripreso a lavorare Biondo mentre per Alassani ci vorrà ancora un po’. Intanto il Foligno (Prima divisione A) ieri ha reso noto di aver sottoscritto un contratto con il difensore, classe 1984, Paolo Cotroneo. L’ex Cosenza ha svolto tutto il ritiro a San Giovanni in Fiore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?