Salta al contenuto principale

Porto di Gioia Tauro, sequestrati
56 chili di cocaina

Basilicata

Il carico nascosto in un container che trasportava fave di cacao, proveniva dal Sudamerica ed era destinato in Spagna

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

Ancora un ingente sequestro di droga al porto di Gioia Tauro, dove i militari della Guardia di finanza e i funzionari dell’ufficio dogane hanno scoperto 54 chili di cocaina che sono stati sequestrati. La droga, suddivisa in 45 panetti, era nascosta in un container, che trasportava fave di cacao, proveniente dal Sudamerica e destinato in Spagna.
I finanzieri del Gruppo operativo antifrode ed il personale dell’ufficio dogane hanno individuato la cocaina attraverso un monitoraggio della merce proveniente dal continente sudamericano che è stata sottoposta ad accertamenti attraverso l’utilizzo delle apparecchiature scanner. L’inchiesta che ha portato al sequestro è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria con la Procura della Repubblica di Palmi. La droga avrebbe fruttato, con la vendita al dettaglio, circa 13 milioni di euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?