Salta al contenuto principale

Volley, Tonno Callipo. Blengini:
«A Piacenza lottare su ogni pallone»

Basilicata

Il tecnico della Tonno Callipo intende dimenticare la parentesi negativa di domenica, segnata dalla battuta d’arresto contro una ritrovata M. Roma Volley

Tempo di lettura: 
2 minuti 47 secondi

Dopo la sconfitta rimediata contro M. Roma Volley, si guarda con fiducia e concentrazione all’impegno messo in serbo dalla quinta giornata di campionato. Coach Blengini è alle prese con un’intensa settimana di lavoro in preparazione della sfida esterna di domenica contro Copra Piacenza. Senza tralasciare, però, di trarre le giuste indicazioni dall’ultima gara di campionato che ha contribuito a mettere in luce i punti di criticità di una squadra che, in altre circostanze, ha mostrato tutto il suo valore e ha ancora tanta voglia di crescere. Blengini commenta la gara contro Roma: «Non avevamo dubbi sul grande valore della squadra che si andava ad affrontare, valore che andava ben al di là della posizione occupata in classifica: un ultimo posto causato solo ed esclusivamente dal fatto di aver incontrato 3 squadre che attualmente occupano i primi 3 posti. Oltretutto credo che Roma abbia giocato una gara all’altezza del suo livello e che anche noi siamo stati al loro livello per tutto il primo set, condotto quasi sempre in vantaggio. Loro, però, hanno continuato a tenere spinto sull’acceleratore dimostrando di meritare più di noi il vantaggio e, al di là del valore della squadra che avevamo di fronte, noi non siamo riusciti a sfruttare l’opportunità di chiudere il set». Errore che non bisognerà ripetere contro il prossimo avversario: «A Piacenza andiamo ad incontrare una squadra che senz’altro ha ottenuto un risultato a sorpresa nella prima partita di campionato, quando ha perso 3-0 contro Padova, ma, sappiamo bene, che la prima di campionato è sempre una partita molto particolare in cui le squadre non sono ancora al massimo. C’è da dire poi che anche Piacenza, come Roma, ha incontrato 3 delle 4 squadre che occupano i primi posti in classifica. Nonostante questo è riuscita a fare un punto contro Trento. Tuttavia questo per noi non deve rappresentare un problema, nel senso che io sono abituato a correggere più in fretta possibile, durante la settimana, quello che c’è da correggere e a puntare molto sulle tattiche che ci possono aiutare a vincere contro gli avversari che andiamo ad incontrare, a prescindere dalla loro classifica e dalla condizione “morale”. Piacenza si dovrà affrontare cercando di giocare la nostra migliore pallavolo e tenendo sempre bene a mente che ci potranno essere momenti di difficoltà in cui sarà necessario non perdere il controllo della situazione, non perdere la fiducia e lottare fino a quando ci sarà una palla su cui lottare. Questo è lo spirito con cui dobbiamo affrontare la prossima gara, come tutte le altre. Credo che questo elemento sia stato presente, anche se solo in parte, anche nella partita contro Roma. Sicuramente l’ho visto nel primo set ma anche nel terzo quando abbiamo cercato di raddrizzare la partita. È chiaro che si può fare sempre meglio e noi proveremo a farlo sia dal punto di vista sia tecnico che tattico. Nulla garantisce il risultato finale, quel che è certo è che da parte nostra non mancherà il massimo impegno».
Infine, il tecnico piemontese non ha lesinato parole di apprezzamento per la tifoseria vibonese: «Credo che il valore, la passione e l’affetto che il pubblico di Vibo ci riserva in ogni partita non sia certo una novità. Questo pubblico meriterebbe una vittoria tutte le domeniche, noi quello che possiamo promettere è che ci proveremo sempre sia in trasferta che, e a maggior ragione, in casa».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?