Salta al contenuto principale

Volley A2: Master Group mai in partita
Crollo senza storia a Loreto

Basilicata

Serata da dimenticare per le materane, travolte dalla capolista come dimostrano i parziali. Si salvano solo Popovic e Donà ma il 28% in attacco non ammette scusanti

Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

di Fabio Lo Savio

ESSETI LA NEF LORETO 3 MASTERGROUP MATERA 0
25-14; 25-15; 25-11
ESSETI LA NEF LORETO: Moy 11, Pieroni ne, Alikaj ne, Drozina 1, Casillo 11, Giuliodori 13, Vallese (L) Santini 8, Capone 0, Grizzo 14, Rosangela ne, Di Iulio 0 , Fornara 1. All. Pistola
MASTERGROUP MATERA: Cacciapaglia (L), Ciotoli 3, Popovic 12, Angelova 0, Flammini , Donà 9, Blunda 2, Benefico 0, Paternoster ne, Tekiel 6. All. D'Onghia
Arbitri: Allegrini di PG, Rolla di PG

LORETO - Matera non riesce a bissare il successo della scorsa stagione ed al Palaserenelli cede per 3-0 in poco più di un'ora di gioco, non dando mai davvero l'impressione di potersi opporre ad un avversario tecnicamente troppo superiore. Per la Mastergroup i numeri del match sono impietosi: il 28% in attacco e 1 muro in tre set contro i 15 delle locali la dicono lunga su quanto visto in campo.
Nessuna sorpresa nei sestetti di partenza con D'onghia che schiera Angelova in palleggio e Popovic opposta, Ciotoli e Blunda centrali, Tekiel e Donà a schiacciare e ricevere, Cacciapaglia libero. Risponde Pistola con Drozina opposta a Grizzo, Santini e Moy in banda, Giuliodori e Casillo al centro, Vallese libero. Avvio deciso di Matera che con un buon turno al servizio di Claudio Ciotoli al 1' riposo è avanti per 6-8 ma Loreto ricuce e sorpassa approfittando dei giri davanti di Giuliodori che imperversa con la sua fast e i due muri in fila di Casillo che comincia a prendere le misure a Popovic e Tekiel. Al 2' riposo è +5 Loreto sul 16-11 con l'impressione che il set abbia trovato il suo padrone. D'Onghia si fa sentire in panchina chiedendo grinta e concentrazione ma si sale 20-12 ed il coach di Matera spende il 2' tempo discrezionale. Sul 24-14 entra Benefico per Tekiel ma Giuliodori in fast chiude la contesa. Si riprende con i sestetti immutati e Matera parte bene con Donà a spingere da posto 4 salendo sul 1-4 e convincendo coach Pistola a fermare il gioco. Il rientro delle loretane è veemente e stavolta è D'Onghia a chiedere tempo. Tre muri consecutivi ed è 8-6 Loreto ma la fuga continua e sul 10-6 entra Flammini per una spenta Tekiel. Il 12-2 di parziale sembra una sentenza e sul 13-6 il tecnico di Matera chiede ancora tempo. Matera non riesce ad incidere a muro né a pungere in battuta e la sola Popovic non può bastare contro un avversario che può giocare in scioltezza. Dopo il 2' time-out tecnico rientra Tekiel ma il set ha preso la via di Loreto che si chiude 25-15 col mani e fuori di Grizzo. Sul 24-14 Claudia Ciotoli mette a segno il 1' ed unico muro dell'intero incontro a favore di Matera. Anche nel 3' parziale nessun cambio almeno in avvio così come la musica in campo con Matera che non riesce a rialzare la testa. E' 8-2 al 1' timeout tecnico e 16-7 al 2'. Il finale 25-11 è più che scontato e chiude un match da dimenticare per la squadra del presidente Michele Frangione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?