Salta al contenuto principale

Nuoto. Cosenza, la Tubisider
tra le migliori dieci società

Basilicata

Premiata la Tubisider per gli eccezionali risultati ottenuti nella passata stagione agonistica

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

I successi della stagione scorso, del settore tuffi della Tubisider Cosenza, le hanno consentito di raggiungere il sesto posto nella classifica generale. Un bel riconoscimento per la società del presidente Carmine Manna (in foto), premiata nell'ambito della Assemblea Straordinaria della Federazione Italiana Nuoto che si è tenuta a Chianciano Terme e durante la quale i premi sono stati assegnati alle migliori dieci società sportive di ogni settore agonistico. Una soddisfazione ancora maggiore se si considera che la Tubisider Cosenza è stata l'unica società calabrese ad avere ottenuto il riconoscimento.
Un traguardo importante quello raggiunto, grazie all'impegno e ai sacrifici degli atleti, dei tecnici, Nino Aceti, Lorenzo Zicarelli, Lyubov Barsukova, Alexander Barsukov e dei dirigenti. «Siamo certamente orgogliosi - sottolinea il tecnico Nino Aceti - perché abbiamo fatto un bel balzo in avanti. Un risultato che ci sta tutto ma non basta per essere al top. Il nostro obiettivo è quello di migliorarci e di crescere sempre di più, per essere competitivi con chi ci precede e vanta una grande tradizione in questo settore. E' naturale che proveremo sempre a scalzare chi ci sta davanti».
Il tecnico “veterano” della Tubisider Cosenza, ricorda poi l'inizio di quella che sarebbe stata una «cavalcata» straordinaria, dalla esclusione per essere arrivati in ritardo alla prima manifestazione ufficiale ad oggi. «Dopo un viaggio interminabile fummo esclusi per non essere giunti in tempo e ci rimanemmo male, poi per fortuna le cose sono andate diversamente ed ora possiamo essere molto soddisfatti - osserva Nino Aceti - di stagione in stagione abbiamo dimostrato di potere competere contro chiunque e i successi ottenuti dai vari Tocci, i Bilotta, Volpe, Porco, lo testimoniano. Cercheremo di ripetere quanto di buono fatto lo scorso anno».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?