Salta al contenuto principale

Arpab, intercettazione Dresda-Sigillito.
Pigrizia e assenteismo degli interinali a "spintarella"

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 53 secondi

IL 22 maggio del 2009 Vincenzo Sigillito è in Brasile con la sua famiglia. Chiama Claudio Dresda e gli chiede il solito rendiconto di quello che si stava verificando in sua assenza, in particolare come si stavano comportando i suoi “preferiti”.
S: va bene, già ci sono novità?
D: no, nessuna novità, oggi molto tranquillo insomma, siamo stati in ufficio, nulla di particolare, non ho visto(...)
S: Antonio che dice?
D: eh?
S: Antonio che dice?
D: (...) è migliorato un po’ di carattere anche se è molto preciso e dev’essere sempre molto precisino e scrupoloso, perchè ci vogliono le persone poi precise e scrupolose!
S: senti Claudio, ma Annarita viene?
D: Annarita non è venuta mercoledì però poi è venuta giovedì. Se mi chiede se viene nel senso che lavora... qualcosina la fa insomma, più di tanto, direttore, non è che... sicuramente non è come Loredana, ecco, per intendersi, però qualcosina... però nulla di eccezionale eh! Diciamo che c’è la teorica buona volontà, cioè un pochino si scoccia, lascia fare come se dice: «Vabbè... quando si può fare, domani? La faccio domani». Ecco. Non lo so, io ancora non ho ben... a me una grossa lavoratrice non mi sembra, direttore, se devo esprimere un giudizio, una grossissima lavoratrice non mi sembra, poi può darsi pure... non lo so poi perchè o se ci siano altre cose, se fa altre cose...
S: quella là sempre... sempre in malattia?
D: sì, Raffaella... io non so proprio nulla di Raffaella, direttore, se vuole mi informo lunedì, ma non ho idea! Penso che sia ancora in malattia, io sinceramente non ho più idea di che cosa... che fine abbia fatto. So soltanto che mi pare che a marzo scadevano i giorni di malattia ma a metà marzo, mò non so se abbia mandato un altro certificato alla Tempor... non lo so proprio! Bho! E' come se non ci fosse! Io non...
S: vabbè, fammi sapere.
D: si, glielo faccio sapere, lunedì verifico un po’, perchè anch’io avevo chiesto... ma giusto per curios... perchè alla fine per... a titolo di cronaca, giusto per sapere, per qualunque ragione insomma, per sapere se è in malattia, se è in maternità, se sta usufruendo del congedo... io non lo so, non so nulla! Le faccio sapere lunedì, non si preoccupi!
S: va bene, altre novità?

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?