Salta al contenuto principale

Rifiuti, settimana difficile
per la raccolta a Catanzaro

Basilicata

La città di Catanzaro andrà incontro ad una settimana difficile sul fronte della raccolta dei rifiuti

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Fino al prossimo 4 novembre non sarà possibile conferire nella discarica di Alli, nè in quella di Crotone, giunta a saturazione e pertanto Catanzaro si prepara ad affrontare una settimana difficile. E' quanto ha dichiarato il sindaco Michele Traversa (in foto), che insieme all’assessore all’Ambiente Franco Nania ha tenuto anche ieri contatti con il commissario straordinario per l'Emergenza rifiuti, generale Melandri, con il prefetto Antonio Reppucci, con l’ing. Roberto Arcadia, custode giudiziario cui la magistratura ha affidato la gestione dell’impianto di Alli.
«Purtroppo – affermano Traversa e Nania - servono ancora alcuni giorni per riportare in piena attività l’impianto di Alli, e a ciò si è aggiunto il problema della saturazione della discarica di Crotone, che comporterà difficoltà anche in quella provincia». I rifiuti dovranno essere conferiti negli impianti Daneco di Lamezia (ingombranti) e di Pianopoli: «A Pianopoli però la città di Catanzaro non ha corsie preferenziali – aggiungono – e i nostri autocompattatori accedono all’impianto dopo file di oltre 12 ore. Ciò comporterà un inevitabile accumulo di rifiuti nei cassonetti in città. Chiediamo ancora una volta scusa ai cittadini per i disagi che si verificheranno, e che certo non dipendono dall’Amministrazione comunale, e li invitiamo ad avere pazienza per qualche giorno. La situazione è oggettivamente difficile, ma stiamo lavorando assiduamente con tutte le istituzioni interessate per tentare di risolvere il problema. Una soluzione che non potrà prescindere dalla piena ed efficiente riattivazione e l’ampliamento della discarica di Alli».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?