Salta al contenuto principale

Dottorato all'Unibas.
Si piazzano due del Pd

Basilicata

Il concorso per il dottorato che fu di Speranza lo vince Casaletto.Terza classificata Antonietta Petrone della segreteria provinciale. Una lettera al Quotidiano aveva anticipato i nomi

Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

POTENZA - Chiamatelo dono della preveggenza o mala fede. Fatto sta che c’è qualcuno, sul concorso di dottorato di ricerca dell’Europa dall’antichità all’età contemporanea, al dipartimento di Scienze storiche e linguistiche e antropologiche dell’Unibas, ci aveva visto giusto. Tanto giusto, da poter individuare i nomi dei vincitori prima che il concorso venisse espletato. La prova scritta si è svolta il 27 ottobre, mentre l’orale si è tenuto ieri. In basso la copia della lettera inviata da una persona che preferisce rimanere anonima e il cui timbro postale porta la data del 27 ottobre, e che quindi deve essere stata spedita almeno un giorno prima, quando all’università non si era tenuta nemmeno la prima selezione. «I vincitori sono stati già stabiliti», sostiene il nostro informatore anonimo che fa i nomi di Giovanni Caseletto e Antonietta Petrone. Il primo da circa un mese ha lasciato la segreteria dei Giovani democratici, ex candidato del Pd alle ultime elezioni regionale e fermo sostenitore del segretario del partito lucano, Roberto Speranza. Antonietta Petrone, invece, è nella segreteria provinciale dello stesso partito. Insomma, secondo il nostro lettore il concorso sarebbe stato pilotato, o meglio sabotato, politicamente. Entrambi non facevano parte dell’“entourage” di cattedra , a differenza di tanti giovani che gravitano intorno all’università, senza percepire nessuno stipendio, nella disperata attesa che primo o poi arrivi la volta buona. E forse dovranno attendere ancora a lungo. Le graduatorie di coloro che hanno superato la prova scritta e hanno sostenuto l'orale sono state pubblicate ieri nella sala del Consiglio del dipartimento. Primo classificato, proprio lui, Giovanni Casaletto, che con 50 punti allo scritto e 56 all’orale è stato il più bravo. Almeno per la commissione, presieduta dal professor Francesco Panarelli e composta dai professori Antonio Lerra e Domenico Sacco. Terza, Antonietta Patrono, con 50 voti allo scritto e 52 all’orale. Per soli due punti si è fatta superare da Francesco Giaconella. Due dei nomi segnalati si trovano tra i primi tre classificati. I complimenti al nostro informatore anonimo sono d’obbligo. L’altra curiosità l’aggiungiamo noi: l’ultimo bravo politico a vincere la stessa cattedra all’Unibas è stato Roberto Speranza, il giovane segretario del Pd di Basilicata. Ovviamente solo una casualità.

Mariateresa Labanca

La lettera inviata al Quotidiano:
309923

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?