Salta al contenuto principale

Mesoraca: spacciava cocaina
nel proprio bar, arrestato 30enne

Basilicata

Oltre alle bevande e al caffè, somministrava a chi lo richiedeva, anche la cocaina. In manette Giuseppe Grimaldi, gestore di un bar a Mesoraca

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Non solo bevande e caffè ma anche cocaina. I carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno tratto in arresto il gestore di un bar ubicato nel centro di Mesoraca (Kr). Si tratta di Giuseppe Grimaldi, trentenne del luogo, con piccoli precedenti di polizia. I militari del Nucleo operativo e radiomobile avevano notato un insolito via-vai di ragazzi nei pressi del bar e si erano insospettiti soprattutto per la fugace permanenza di quegli avventori nel locale, troppo breve anche per la consumazione di un semplice caffè. Per alcuni giorni i carabinieri hanno tenuto d’occhio il bar sito in Largo Ecce Homo finchè è scattato il controllo; durantela perquisizione del bar, sotto il banco della mescita, i militari hanno rinvenuto una quindicina di cartucce a pallettoni per fucili, illegalmente detenute, e un bicchierino di plastica abilmente occultato sul bordo di un cestino rifiuti nei pressi dell’ingresso del locale, dentro al quale vi erano 27 dosi termosaldate di cocaina.
La perquisizione in casa di Grimaldi soggetto ha portato al ritrovamento di tutto il necessario per il confezionamento delle dosi: buste di plastica, 2 bilancini di precisione e grandi quantità di mannitolo per il «taglio» della cocaina. L’uomo è stato arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegali di munizioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?