Salta al contenuto principale

Spezzano Piccolo, nuova denuncia
per i cani trovati uccisi

Basilicata

Il caso del ritrovamento a Sculca di Spezzano Piccolo arriva in tv a Forum e sul blog di Repubblica. L’organizzazione internazionale protezione animali in Procura “contro ignoti”

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

E' stata presentata una denuncia oltre all’apertura d’ufficio dell’inchiesta da parte dei carabinieri della Stazione di Camigliatello Silano, sul caso dei cani trucidati e trovato impiccati in Sila. Una denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica di Cosenza. A presentarla Mario Martire, delegato provinciale della sezione territoriale dell’Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), e Comandante Regionale delle Guardie Zoofile Volontarie ufficiale di Polizia Giudiziaria per gli animali d'affezione.
Martire ha presentato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza una denuncia contro ignoti per i reati penali di maltrattamento ed uccisione animali (544-bis /544 ter Legge centoottantanove del 20 luglio 2004). «E' importante che la Magistratura - dice Martire - apra un'indagine sull'increscioso fatto successo nei boschi di Sculca, nella zona presilana. La notizia è oramai divenuta di livello nazionale, in quanto il nostro ufficio stampa Oipa di Milano ha fatto leggere in diretta mostrando un'immagine, la scabrosa vicenda a Rita Dalla Chiesa ,durante la nota trasmissione televisiva Forum».
«Noi, - aggiunge Martire - come guardie zoofile, ripeto autorizzate, munite di Decreto Prefettizio ed agenti di Polizia Giudiziaria per gli animali d'affezione siamo pronti a fare dell'indagini sul caso , unitamente alle forze dell’ordine locali . Abbiamo il dovere di capire cos'è successo ai poveri cani, che meritano giustizia . Confidiamo nella Procura».
Secondo i carabinieri tra le prime ipotesi di indagine ci sarebbe quella di chiari messaggi intimidatori sparsi per il territorio. Messaggi tutti, o quasi, lanciati utilizzando come mezzo proprio i poveri animali. Oltre a due cani trovati uccisi nel bosco di Sculca, nella zona che comprende anche la vicina Camigliatello Silano, infatti, negli ultimi tempi sono stati trovati avvelenati numerosi cani di privati. Altri sarebbero misteriosamente scomparsi. Fatti questi, che potrebbero essere legati. Forse messi in atto da una stessa mano, forse per uno stesso disegno intimidatorio. A questa ipotesi, senza escluderne altre, cercherà di dare risposta l’indagine avviata dai carabinieri di Camigliatello Silano. Intanto oltre alla trasmissione Forum il caso dei cani uccisi in Sila è finito anche sul blog di Repubblica “Animal Mouse”, curato da Cristina Nadotti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?