Salta al contenuto principale

Claps, processo inizia l'8 novembre.
Restivo rischia 30 anni

Basilicata

L’8 novembre, la parola sarà data all’accusa mentre il 10 toccherà alla difesa.
Il legale della famiglia Claps, Giuliana Scarpetta: «Vogliamo che sul banco degli imputati ci siano anche tutti i soda

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Da martedì 8 novembre, si svolgerà al Tribunale di Salerno, davanti al giudice Elisabetta Boccassini, il processo a carico di Danilo Restivo, unico imputato per la morte di Elisa Claps e attualmente detenuto da oltre un anno nel Regno Unito, dove sta scontando la condanna all’ergastolo per l’uccisione della sarta Heather Barnett.

In Italia Restivo rischia una condanna a 30 anni di reclusione poichè sarà giudicato con il rito abbreviato che, in caso di condanna, prevede la diminuzione della pena di un terzo. A parte l’omicidio volontario pluriaggravato, gli altri reati a carico di Restivo sono prescritti.

Secondo quanto al momento risulta ai pm che seguono il caso di Elisa Claps – Rosa Volpe e Luigi D’Alessio – Restivo non si collegherà neanche in videoconferenza, l’unico modo a sua disposizione per prendere parte al processo, visto che la legge inglese non consente l’estradizione temporanea fino a quando non viene trattato il giudizio d’appello.

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?