Salta al contenuto principale

Roggiano, accoltella il convivente
alla gola durante una lite

Basilicata

La donna ha preso un coltello ed ha ferito il convivente alla gola. Il fatto è accaduto a Roggiano, nel Cosentino, nelle vicinanze di un bar

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

All'inizio sembrava una banale lite di coppia, ma ad un tratto la donna ha accoltellato alla gola il suo convivente. È accaduto ieri a Roggiano Gravina, (Cs) sul corso principale del paese, dove intorno alle quindici e trenta il 59enne Franco Giglio e la compagna Giuseppina Bianchino, hanno iniziato a litigare per motivi personali finché lei non gli ha sferrato una coltellata al collo. L’uomo è stato immediatamente soccorso e portato all’ospedale di Cosenza; ha perso molto sangue ma non è mai stato in pericolo di vita. Dalla prognosi emessa dai medici la ferita è risultata lieve, anche se la gravità dell’accusa di cui dovrà rispondere la donna potrebbe essere più pesante della semplice lesione, poiché il colpo era comunque diretto verso punti considerati vitali. La donna invece, è stata prima portata in caserma dai carabinieri per essere interrogata e poi posta agli arresti domiciliari, e potrebbe dover rispondere di tentato omicidio, anche in virtù dei suoi precedenti penali per danni alla persona e al patrimonio. Nei mesi scorsi era stato lo stesso convivente a denunciarla per un’altra aggressione subita. In caserma sono stato chiamati anche alcuni testimoni oculari; gli stessi che sono stati trovati sulla scena dai carabinieri di Roggiano appena intervenuti. I carabinieri stanno cercando di appurare anche se la donna sia uscita di casa armata di coltello, oppure se la sua mano sia stata armata sul posto da qualche complice.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?