Salta al contenuto principale

Processo Claps, la chiesa si dichiara parte lesa.
Gildo Claps: "E' una vergogna"

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

Il processo a carico di Danilo Restivo, unico imputato per la morte di Elisa Claps, si svolgerà con rito abbreviato: due le udienze previste, oggi e il prossimo 10 novembre. Il gup Elisabetta Boccassini si è ritirata in camera di consiglio per valutare le richieste di costituzione di parte civile avanzate dalla diocesi di Potenza, dal Comune di Potenza e dall’associazione 'Telefono donna'.

In merito alla costituzione di parte civile da parte della diocesi di Potenza, Gildo Claps (in foto), fratello di Elisa, ha detto: «E' una vergogna, una farsa, è grottesco. Fino all’ultimo ho sperato che la chiesa non prendesse questa decisione. Come possono farlo, loro che sapevano? Come possono farlo, visto che Elisa è stata ritrovata in un sottotetto di una chiesa, dove è stata uccisa»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?