Salta al contenuto principale

Serie D/I. Cosenza, allarme per le assenze
in squadra arriva Pellicori

Basilicata

Con la squalifica di Tedesco per Patania sarà un rebus schierare un undici affidabile. Intanto Pellicori si allena coi rossoblu

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Il pareggio contro il Palazzolo ha deluso: il Cosenza sembrava essere diviso in due: un gruppo che ha giocato ed un altro che non ha partecipato al match. Inizio di preparazione al lunedì per l’anticipo di sabato prossimo a Marsala, con Patania nello spogliatoio e la squadra a muoversi sotto lo sguardo del professor Bruni. Si è visto solo per qualche attimo Tedesco che ha lavorato in palestra. Intanto nelle fila rossoblu è arrivato Alessandro Pellicori (in foto) che ieri dopo un colloquio con lo staff tecnico, e l’incontro nello spogliatoio con Enzo Pataria, questo pomeriggio si allenerà col Cosenza. Si tratta di un bomber vero, Alessandro Pellicori, nato a Cosenza il 22 luglio del 1981, al momento disoccupato, che ieri si è visto dalle parti del campo d’allenamento della squadra rossoblù. Pellicori non ha bisogno di presentazioni dopo aver girovagato con le maglie del Lecce, del Cesena, dell’Avellino, del Mantova, del QPR e per ultimo del Toro nella scorsa stagione. Cosentino doc, potrebbe essere un giocatore che, solo per missione e visto che si tratta della squadra della sua città, potrebbe, il condizionale è d’obbligo, sposare a tempo la causa rossoblù.
Tornando al dopo Palazzolo, una ennesima delusione per il pubblico di Cosenza e per tutti, oltre al risultato negativo che lascia la squadra tra coloro che son sospesi, c’è da fare i conti con l’infermeria e il giudice sportivo.
Manolo Mosciaro ha una costola incrinata e deve restare a riposo per almeno due settimane. Situazione più o meno identica per Alfredo Romano che ha una distorsione di primo grado al ginocchio (oggi la risonanza) e ieri ha avuto bisogno delle stampelle per le difficoltà a poggiare l’arto. Due settimane minimo di stop. Si aspettano inoltre, minimo due giornate di squalifica per Cosimo Tedesco che, col rosso diretto, ha condizionato la gara e deve sperare nel minimo della sanzione. Stesso auspicio lo ha il Cosenza che recupererà almeno Adriano Fiore che ha scontato i due turni di stop. Allarme rosso dunque per Enzo Patania che si dovrà dirigere a Marsala con gli uomini contati e con le scelte quasi obbligate. Se non ci saranno novità di rilievo, sul fronte offensivo il Cosenza dovrà affidarsi al solo Antonio Caputo o sperare nella vena dei suoi giovanotti classe 1993 come Rampazzo e Franzese. Senza dimenticare che qualche minuto in poiù di autonomia nelle gambe l’avrà anche Momo Alassani, ancora al minimo della corsa. A proposito di opportunità, giova ricordare che il discorso anticipato sabato scorso sul centrocampista Horacio Sebastian Gasparini prende quota; si stanno valutando le credenziali del calciatore che vanta una esperienza pluriennale di categoria e caratteristiche di buon livello, anche sul piano della personalità. Si giocherà dunque in anticipo sabato pomeriggio alle ore 14 e 15 davanti alle telecamere di Rai Sport.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?