Salta al contenuto principale

Taurianova, tre giovani
arrestati per droga

Basilicata

Un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata emessa a carico di tre giovani di Taurianova, nel reggino, accusati di spaccio di droga

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Uno dei destinatari delle tre ordinanze di custodia cautelare è irreperibile. L'operazione è stata condotta, nella mattinata di oggi, dalla squadra mobile di Reggio Calabria e dal commissariato di Taurianova, che hanno eseguito l’ordinanza del gip del tribunale di Palmi, su richiesta della procura. Gli arrestati sono Agostino Pratticò, 29 anni, e Francesco Giovinazzo, 25. Della terza persona non sono state fornite le generalità.
I fatti contestati riguardano molteplici episodi di spaccio di hashish e cocaina, che avevano già formato attenzione investigativa della Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria. A uno degli indagati sono stati anche contestati specifici episodi di violazione di misure di prevenzione antimafia.
Gli arrestati, gravati da specifici precedenti di polizia in materia di stupefacenti, al termine delle operazioni, sono stati accompagnati nelle rispettive abitazioni per rimanervi in regime di arresti domiciliari. La polizia, oltre all’esecuzione della misura restrittiva emessa dal gip, ha eseguito, in esecuzione di decreti di perquisizione firmati dalla procura di Palmi, una serie di perquisizioni domiciliari, nel corso delle quali sono stati rinvenuti gli strumenti classici della attività di spaccio di sostanza stupefacente: bilancini di precisione, carta stagnola e altro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?