Salta al contenuto principale

Usura, smantellata un'organizzazione
con ramificazioni anche in Calabria

Basilicata

Tredici persone sono finite in manette. Le fiamme gialle di Napoli hanno scoperto un giro di usura e di estorsione

Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

La Guardia di Finanza di Napoli ha smantellato un'organizzazione dedita all'usura e alle estorsioni che praticava tassi di interessi fino al 1.800% annuo. I proventi venivano investiti in società fiduciarie, e nell'ambito dell'operazione sono state arrestate 13 persone e sequestrati beni per 9 milioni di euro.
Oltre 100 i finanzieri impegnati nell’operazione, coordinata dalla procura di Torre Annunziata, condotta dall’alba sull'intero territorio nazionale e in particolare in Campania, Lazio, Umbria, Lombardia, Friuli e Calabria. Sequestrati beni (immobili, autovetture, polizze vita, conti correnti bancari etc.) per un valore di circa 9 milioni di euro. Tra gli indagati risulta coinvolto anche un dirigente bancario, responsabile di prestiti con tassi di interesse compresi dal 300% al 1.000% annuo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?