Salta al contenuto principale

Singolare rapina nel Cosentino
le vittime hanno 12 e 9 anni

Basilicata

Magro il bottino degli "adulti" rapinatori: cinque euro ed un orecchino. Le vittime sono due fratellini che giocavano nel cortile di casa

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

Lui ha 43 anni e lei 27, ed entrambi sono noti alle forze dell’ordine. I due hanno messo a segno una sigolare rapina e sono finiti in carcere. Le vittime sono due bambini, uno di 12 anni, l’altra, la sorellina, di 9. Magro il bottino del «colpo», commisurato alle possibilità delle vittime: cinque euro ed un orecchino. La vicenda è stata ricostruita dai Carabinieri della compagnia di S. Marco Argentano (Cs), che hanno arrestato due rapinatori dopo una serie di indagini.
Il fatto è avvenuto a Terranova da Sibari, nel cosentino circa un mese e mezzo fa. I due bambini erano intenti a giocare nel cortile di casa nel centro del paese, quando sono stati avvicinati dai due, P.S.F. di 43 anni e I.E., una donna di 27 anni, che, attenti a non farsi vedere dalla madre dei bambini, avevano picchiato ifratellini allo scopo di impossessarsi di quel poco che avevano.
Il bambino aveva con se 5 euro, la sorellina nulla. Il fratellino avrebbe anche accennato ad una reazione, ricevendo un colpo di bastone alla testa. I due malviventi erano poi fuggiti dopo aver strappato dall’orecchio della bimba uno dei suoi orecchini. Il pm dopo la denuncia, concordando con le risultanze investigative dei militari, ha chiesto e ottenuto l’emissione di ordinanze di custodie cautelari in carcere per i reati di tentata estorsione e rapina in concorso. I Carabinieri oggi li hanno ammanettati e condotti nella casa circondariale di Castrovillari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?