Salta al contenuto principale

Il Cnr e il Quotidiano della Basilicata
adottano il convento 'S.Maria della Neve'

Basilicata

La campagna nazionale “Adotta un monumento” ha un volto tutto lucano, grazie all’iniziativa promossa dall’istituto per i Beni archeologici e monumentali del Cnr e il Quotidiano della Basilicata. Il mo

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

A conclusione della prima edizione di «Adottiamo un monumento» - a cui hanno partecipato centri storici, chiese, castelli, palazzi e altre strutture di 29 comuni lucani - il convento francescano di Santa Maria della Neve è stato scelto dall’Istituto per i beni archeologici e monumentali del CNR e dal «Quotidiano della Basilicata» per essere «adottato».

Le scelte della commissione (composta da ricercatori e giornalisti) sono state presentate oggi, a Tito (Potenza), nella sede del CNR, dalla direttrice dell’Ibam, Antonella Pellettieri, e dal direttore del «Quotidiano della Basilicata», Paride Leporace. La scelta ha tenuto conto di due criteri principali: lo stato di degrado del monumento e la «scarsa conoscenza» che se ne ha, nonostante il suo «alto pregio storico-artistico».

Per un anno, i ricercatori dell’Ibam studieranno il convento di Santa Maria della Neve, fondato a Laurenzana (Potenza) nel 1400, per stabilire i modi per restaurarlo, valorizzarlo e renderlo visitabile. Sarà indicata anche «un’idea legata alla destinazione d’uso», mentre il «Quotidiano» renderà noti i progressi della ricerca e organizzerà convegni per illustrarli ai cittadini, coinvolgendo anche le scuole.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?