Salta al contenuto principale

Condofuri, arrestato 29enne
per detenzione di arma

Basilicata

Fermato per un controllo è stato trovato in possesso di 938 grammi di marijuana. A casa invece, i militari hanno trovato un'arma e materiale per confezionare la droga

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

I Carabinieri della Stazione di Condofuri San Carlo (Rc), impegnati nei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno fermato ieri intorno alle 12,30 una Volkswagen Golf con a bordo Rosario Francesco Foti (nel riquadro), di 29 anni, bracciante agricolo di Condofuri.
Nel corso del controllo, il giovane, risultato poi essere pregiudicato, avrebbe mostrato segni di nervosismo destando sospetto nei militari i quali hanno deciso di sottoporlo a perquisizione personale e veicolare.
La pattuglia, dopo un’accurata ricerca, ha rinvenuto nel bagagliaio un sacco di tela con all’interno due buste di plastica per alimenti, risultate contenere sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, per un totale di 938 grammi e per questo hanno deciso di estendere la perquisizione all'abitazione di Foti.
In casa del giovane è stata recuperata una macchina per sottovuoto e materiale vario per il confezionamento di stupefacente, sottoposti a sequestro. Inoltre, abilmente occultati all’interno di un forno a legna artigianale, è stato trovato un borsone contenente un fucile cal. 9, modello Flobert, con matricola illeggibile e 44 cartucce cal.9, illegalmente detenuti.
Foti è stato arrestato e associato alla Casa Circondariale di Reggio Calabria, per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato anche eferito a piede libero assieme alla madre, Casili Antonina, classe ’46, vedova, casalinga, pregiudicata, per detenzione abusiva di arma comune da sparo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?