Salta al contenuto principale

I dossieraggi personali denunciati da De Filippo.
Integrità politica e valzer fuori casa

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 35 secondi

di LUCIA SERINO

Alla fine sempre là si arriva. «Perché - come dice Silvio - gli italiani (e noi intendiamo gli italiani maschi) sono con me». Cosa volete che si dica di un politico colpito da dossieraggio scopereccio? Nuuuullaaaaa. Anzi. A meno che non vai a trans, come pure si inciuncia di qualche assessore nelle conversazioni convulse della Basilicata morbosa e licenziosa, sempre meglio essere accusati di scappatelle extraconiugali che di nefandezze corruttive. Dunque dossieraggio sì, dice il presidente De Filippo, ma se proprio dobbiamo ammetterlo guardate che ne sono anch’io destinatario. Se una Procura parallela esiste il governatore se ne dichiara vittima dell'attività inquisitoria pesantemente indirizzata - dice - contro la mia serenità familiare. «Arrivano centinaia di lettere anonime a mia moglie e a mia suocera», raccontano di avergli sentito dire l'altra sera alla direzione del Pd, sapendo di parlare di una donna che è la sua roccia e che mai un "la" fuori posto ha detto. Con un sol colpo di vanità, non sappiamo quanto meditato o istintivo, porta a casa due risultati: mettere a tacere, per autodenuncia (come fece Berlusconi con Cacciari, presunto amante di Veronica, ma in questo caso a ruoli invertiti) l'insistente dossieraggio di chi cerca di incastrarlo per le conseguenze del suo appeal, ma anche spostare l'attenzione su un terreno che è tutto maschile e che a questo mondo mai danni d'immagine ha portato, soprattutto in una società chiusa, a lenta apertura verso la modernità, come ha detto il segretario Speranza della Basilicata. Del resto vantarsi di avere assessore in Giunta cos'è, paradossalmente, se non indice di quel tipo di cultura? A volte la submodernità può tornare utile, a discapito anche di ruoli familiari e coniugali vissuti - siamo sicuri - con grande intelligenza e maturità. Perciò, suvvia, una patente di integrità politica val bene la diceria di un valzer fuori casa.

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?