Salta al contenuto principale

Sanità, farmacisti scioperano
il 25 novembre a Catanzaro e Cosenza

Basilicata

Proclamato lo stato d'agitazione relativamente ai gravi problemi che rischiano di compromettere l’assistenza farmaceutica delle due province

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Le farmacie delle province di Catanzaro e Cosenza hanno proclamato lo stato d'agitazione. Federfarma Calabria annuncia la chiusura delle farmacie per la giornata di venerdì 25 novembre. «L'agitazione – è scritto in una nota – si è resa necessaria per richiamare l’attenzione del governo regionale sui gravi problemi che rischiano di compromettere l’assistenza farmaceutica delle due province. Nelle more della proclamata agitazione – si evidenzia – il governo regionale ha comunque fissato per mercoledì 16 novembre un incontro con i rappresentanti di Federfarma Calabria finalizzato alla risoluzione della vertenza e ad evitare gravi disagi alla cittadinanza».
Nella proclamazione dello stato di agitazione si sottolinea che «allo stato attuale le farmacie private calabresi soffrono ingenti e persistenti ritardi delle Aziende sanitarie provinciali nei pagamenti degli importi dovuti per l’ erogazione dei farmaci ai cittadini in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale». Federfarma dichiara anche che «a tutt'oggi non è dato di registrare nè in capo alla Regione nè in capo alle Asp, responsabili dei ritardi, una seria e concreta volontà di dare corso agli impegni assunti in precedenza».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?