Salta al contenuto principale

Singetta (Api), proposta di legge
su giovani e lavoro

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

Promuovere l’imprenditoria giovanile, destinare alloggi di edilizia residenziale pubblica per i nuovi nuclei familiari, istituire i corsi «Bottega a scuola» e realizzare un fondo di garanzia per lo studio e la formazione: sono questi alcuni punti di una proposta di legge presentata stamani dal consigliere regionale Alessandro Singetta (Api).

Il testo, «Interventi per l’autonomia abitativa, l'imprenditoria e l’accesso al credito dei giovani lucani», prevede una serie di misure per sostenere le attività e la crescita culturale dei giovani in Basilicata, e la formazione di nuove famiglie. La Regione potrà finanziare, fino al 50 per cento, le iniziative imprenditoriali giovanili ritenute ammissibili; la quota di alloggi destinati alle nuove coppie, con un sostegno anche per l’arredamento, sarà invece del 30 per cento. Sul versante della formazione, infine, le norme ipotizzano l'istituzione di corsi triennali su artigianato e «mestieri tradizionali». Singetta ha auspicato «un interesse maggiore da parte della Regione su questi aspetti», e ha illustrato poi i contenuti di un convegno «Giovani, ambiente, lavoro: quale futuro per la Basilicata?», in programma a Potenza, il 18 novembre, alle ore 17, nella sala «Inguscio» della sede regionale

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?