Salta al contenuto principale

Gioco d'azzardo, sanzioni
e sequestri nel Vibonese

Basilicata

Sanzioni amministrative per 32.000 euro e sequestro di 6 slot machine illegali: questo è il bilancio dell’operazione anti gioco d’azzardo degli uomini della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

I carbainieri della Stazione di Vibo Valentia che, nell’ambito di una serie di servizi volti a verificare il rispetto delle norme poste a garanzia della legalità delle sale da gioco, hanno controllato un noto bar a pochi passi dal centro cittadino e giornalmente frequentato da centinaia di persone.
I militari dell’Arma, nel corso dell’ispezione, hanno scoperto che il titolare dell’attività, M.P. cinquantenne di Vibo Valentia, aveva realizzato nel retro del proprio locale una stanza, da cui si accedeva mediante una posta a specchio praticamente invisibile, in una stanza nella quale erano state sistemate 6 slot machine simili a quelle autorizzate dal Ministero delle Finanze ma non collegate in rete ai Monopoli di Stato e dunque non autorizzate dalle competenti autorità. Una vera e propria sala giochi illegale. Per sviare i controlli il titolare dell’attività aveva anche pensato bene di mettere all’ingresso del proprio locale due slot machine perfettamente legittime e dotate di tutti i requisiti di legge per sviare eventuali controlli. Per l’uomo è così scattata immediatamente la pesante sanzione amministrativa, di 32mila euro, mentre i macchinari sono stati sequestrati in attesa di essere distrutti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?