Salta al contenuto principale

Melicucco, mezzi movimento terra taroccati
arrestato dopo 5 mesi d'indagine

Basilicata

In manette è finito Pasquale Napoli 48enne. I carabinieri hanno avviate perquisizioni e cercano i suoi complici

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

I carabinieri di Gioia Tauro (Rc) hanno arrestato questa mattina a Melicucco, un bracciante agricolo, Pasquale Napoli (in foto), di 48 anni, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio.
L'uomo deve rispondere in concorso con altri complici in corso di identificazione, del riciclaggio di due mezzi, mini escavatori, trovati dai carabinieri durante una perquisizione in una sua proprietà
Le indagini dei militari, dirette dalla Procura di Palmi, hanno preso parte da un furto di uno dei due mezzi, compiuto tra il 9 e il 10 giugno di quest'anno, in un cantiere di Montespertoli (Fi). I carabinieri hanno accertato come a distanza di pochi giorni, il mezzo (Komatsu modello Pc 50 Mr-2) si trovasse già nella Piana di Gioia Tauro. L'altro, un miniescavatore (New Holland modello E18) a causa della completa contraffazione del telaio, non è stato possibile ricondurlo al legittimo proprietario.
Contro il 48enne numerosi indizi fino all'arresto di questa mattina. Oltre all'arresto di Napoli, sono state eseguite numerose perquisizioni domicialiari a Laureana di Borrello (Rc) e Nicotera (Vv) nei confronti di persone sospettate di essere suoi complici.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?