Salta al contenuto principale

Pisticci, abusava di minori guardando
film porno e facendo sesso

Basilicata

Condanna definitiva per un 47enne che guardava film porno e faceva sesso con minorenni

Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

PISTICCI - Va in carcere il 47enne pisticcese condannato in via definitiva a 2 anni e mesi 6 di reclusione per violenza sessuale. Le fonti di prova a carico dell’uomo sono molto gravi. Infatti, pare che dopo aver visionato dei filmati pornografici abbia fatto sesso con alcuni minori di 14 anni. Ma i carabinieri della locale Compagnia hanno svolto anche importanti controlli sulla circolazione stradale, denunciando un 64enne di nazionalità scozzese, che si è rifiutato di sottoporsi ad esame alcolemico; un 38enne, un 58enne e un 37enne, i quali hanno fornito alla Compagnia assicuratrice false dichiarazioni relative alla dinamica di un sinistro stradale, al fine di ricevere un risarcimento assicurativo; un 50enne e un72enne, a seguito di controllo dei documenti di circolazione del mezzo in loro uso hanno esibito il tagliando assicurativo e il talloncino della revisione periodica del veicolo palesemente falsi. In materia di violazione al codice penale, un 57enne è stato denunciato per occupazione di edificio, in qualità di proprietario di un'abitazione attigua ad un'altra disabitata da anni, di proprietà dei suoi familiari, approfittando che le abitazioni fossero asservite da un'unica porta d'ingresso, dapprima ha sostituito la porta d'ingresso senza rilasciare copia della chiave, al fine di permettere l'accesso all'interno dell'alloggio ai legittimi proprietari e successivamente ha occupato abusivamente l'abitazione disabitata, apportando persino modifiche strutturali. In materia di ordine pubblico, un 52enne è stato denunciato perchè, per futili motivi, ha ingiuriato e minacciato vari ristoratori del luogo in presenza di avventori; una 56enne è stata denunciata per calunnia, poiché in più occasioni ha denunciato all'Autorità giudiziaria competente ed all'Ufficio tecnico comunale, un professionista del luogo accusandolo di violazioni in materia edilizia, risultati successivamente infondati; un 73enne e una 37enne sono stati denunciati per violazione degli obblighi di assistenza familiare, il primo a seguito della sentenza del presidente del Tribunale con la quale prescriveva il versamento della somma di 180 euro mensili quale mantenimento del proprio coniuge, non ha ottemperato all’obbligo, mentre la seconda dopo aver accompagnato, i due figli minori presso l'abitazione del proprio ex coniuge, si è allontanato dal Comune di Pisticci senza farvi più ritorno, ovvero senza comunicare l'attuale domicilio, in violazioni alle prescrizioni impartite dal Tribunale di Matera, in sede di separazione che affidava i minori alla predetta donna. Poi i carabinieri hanno anche denunciato due sorelle di anni 63 e di anni 59, per ingiurie, poiché hanno offeso il decoro di una vicina di abitazione. Infine, nel piccolo centro di Aliano, sono state denunciate altre tre persone: un 41 enne di nazionalità Marocchina, per furto avvenuto sull’autovettura di un cittadino materano, di un telefonino cellulare, e un 31enne, anch'esso di nazionalità marocchina, per ricettazione del predetto apparato. Infatti, l'autore del furto dapprima utilizzava il cellulare asportato, e successivamente lo vendeva al 31enne marocchino. Un 22 enne residente a Sant'arcangelo, perché sorpreso mentre era intento a posizionare un richiamo acustico elettromagnetico per la caccia non consentita di uccelli.

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?