Salta al contenuto principale

Real Metapontino in crisi
Si dimette il ds Gino Carrera

Basilicata

Il pareggio in casa del Moliterno crea un nuovo scossone per la sqaudra guidata da mister Bacci. Il presidente Casalnuovo: «Da questo momento prendo in mano io la sitiazione»

Tempo di lettura: 
2 minuti 5 secondi

di Antonio Romano

VA ancora una volta in bianco il Real Metapontino. Anche il Moliterno ha messo a nudo i difetti cronici del team affidato alle cure di mister Bacci. Ed è stata parità, uno 0 a 0 che se da un lato avvalora la solidità difensiva di Bartoli e compagni, dall'altro evidenzia impietosamente la fatica offensiva di andare a rete. Il bomber Petilli vive in solitudine, non ha le doti tecniche di una prima punta ed è facile preda dei centrali di difesa, che non gli fanno vedere palla. Gli tocca solo sperare in calci di punizione dal limite. Troppo poco per una squadra che vuole vincere, le falle a centrocampo e in attacco rischiano di far navigare nelle acque tranquille di metà classifica la nave Real, costruita con le intenzioni di essere l'ammiraglia della flotta di Eccellenza lucana. Urge correre ai ripari al più presto.
Bisogna tuttavia attendere che si apra il mercato autunnale, per reperire quanto occorre per aumentare la velocità di percorrenza e poter tenere fede alle aspettative dell'estate. Intanto a dimostrazione che il clima in casa Real non è dei migliori giunge notizia che dopo il pareggio deludente contro i moliternesi - che pure tanto bene non stavano dal momento che Pasquale Arleo ha preso il posto in panchina che era di Montenegro - si è dimesso il Direttore Generale Gino Carrera. L'ormai ex d.g. ha rassegnato le dimissioni con una lettera inviata al presidente Pasquale Casalnuovo, che ha preso atto della decisione del suo ex collaboratore e lo ha ringraziato per il lavoro svolto finora.
"Certamente - ha dichiarato Casalnuovo - c'è qualcosa che non va e che va rivista. D'ora in avanti prenderò io in mano la situazione coadiuvato dal vicepresidente, Franco Trupo e cercherò di capire cosa finora non ha funzionato per poter sistemare le cose e farle andare nel verso in cui io voglio che vadano". In verità non è un fulmine a ciel sereno, qualche malumore era già trapelato sin dalla scorsa settimana, qualche faccia rabbuiata aveva tradito una tensione latente. Un altro abbandono nello staff societario dunque dopo le dimissioni dell'ex tecnico Finamore. Da noi avvicinato, Gino Carrera ha dichiarato: "Lascio il mio incarico, perché non sono d'accordo su valutazioni tecniche e sulla linea che il presidente intende adottare per il rafforzamento della squadra. Vorrei solo ricordare che credo di aver dato finora un valido contributo, al Real ho portato ben sette giocatori uno più bravo dell'altro. Ho una professionalità da difendere. E tuttavia mi metto da parte serenamente, non voglio certo creare problemi".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?