Salta al contenuto principale

Coppa Italia. Il Crotone sconfitto
a Bologna, sfuma la Juve

Basilicata

Di Sansone e Djuric le due reti rossoblù. E Loviso fallisce un calcio di rigore sul risultato di 1-0. Sotto di quattro gol, rimonta a metà sul campo del Bologna: addio Juve

Tempo di lettura: 
2 minuti 28 secondi

E' terminata sul risultato di 4-2 per i padroni di casa la gara di Coppa Italia tra Bologna e Crotone, che vede sfumare la possibilità di giocare contro la Juventus. Dopo un primo tempo dove la squadra di Menichini non ha sfigurato affatto e nel quale si è visto sanzionato ingiustamente un rigore e ne ha sprecato uno a proprio favore, ad inizio ripresa è venuto fuori il maggior tasso tecnico della formazione emiliana che ha legittimato il vantaggio, subendo però nel finale il ritorno di un Crotone mai domo. L'avvio è proprio di marca ospite, con un rasoterra di Djuric che sfiora il palo alla destra di Agliardi, suscitando gli applausi dei trenta supporters calabresi sugli spalti. Lo stesso attaccante si fa di nuovo vivo con un colpo di testa che non va a bersaglio. Poi all'undicesimo, l'incredibile decisione di Giannoccaro: su un cross di Vantaggiato, Eramo interviene di spalla su Gimenez che cade a terra e il direttore di gara concede un rigore a dir poco generoso. Diamanti realizza, spiazzando Belec e depositando la sfera alla sua destra. Brividi per la retroguardia locale al 28', quando un errato retropassaggio di Garics mette in difficoltà Agliardi, costretto a rinviare di piede in fallo laterale.
Poco dopo la mezz'ora entrata scomposta di Krhin su Gabionetta, questa volta il penalty è palese, ma l'ex Loviso manda la sfera sopra l'incrocio. Ancora Djuric svetta di testa, ma la sua incornata finisce a lato. Al 35' nitida occasione sprecata dalla squadra di Menichini, il tiro di Gabionetta dai venti metri s'impenna sulla schiena di Cherubin, la palla finisce a Djuric che non è in fuorigioco, il centravanti è macchinoso nella girata a rete e spara sul corpo di Agliardi che mette in angolo. Nel finale di tempo Gimenez s'inventa uno slalom in area, ma arriva fiacco alla conclusione davanti a Belec. Ad inizio ripresa il Bologna chiude la partita in un minuto: Diamanti s'invola sulla destra e mette in mezzo, stop di petto e splendido tiro al volo di Vantaggiato che insacca. Neppure il tempo di rimettere la palla al centro che lo stesso Vantaggiato serve un assist al bacio per Gimenez che di prima intenzione mette un rasoterra sul primo palo che finisce in rete. Menichini prova qualche cambio per smuovere l'inerzia della partita, ma è ancora una volta il Bologna a colpire: Paponi incorna di testa, la palla è destinata ad andare sul fondo, ma una sfortunata deviazione di Abruzzese depone la palla alle spalle di Belec. A questo punto si sveglia il Crotone per merito di Sansone. Punizione magistrale e gol rossoblù. Le maglie del Bologna si allargano e il Crotone ne approfitta nuovamente, Ciano viene steso in area da Rickler che rimedia pure il rosso per fallo da ultimo uomo. Il rigore viene realizzato da Djuric. Il Crotone addirittura sfiora la terza segnatura nel finale, ma Sansone cincischia in area dopo essere stato servito da Djuric. Quest'ultimo poi fallisce una comoda occasione nel recupero, mentre Sansone sfiora il palo su punizione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?