Salta al contenuto principale

Coppa Italia Dilettanti, Cordiano
porta il Soverato in finale

Basilicata

Contro la Nuova Gioiese è bastata una rete di Cordiano. Prova deludente dei padroni di casa. Gli ospiti colpiscono al 7’ st e vincono con merito

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

La Nuova Gioiese viene eliminata dal Soverato nel retour-match della semifinale di Coppa Italia e fallisce l'approdo alla finalissima del prossimo 22 dicembre. Il Soverato, al contrario, con grande merito ottiene il pass dopo una partita giocata con grande acume tattico, sfruttando gli svarioni e il non gioco di una Nuova Gioiese che esce dal rettangolo di gioco, al termine dell'incontro, a testa bassa. I pochi tifosi presenti hanno assistito ad uno spettacolo di bassissima qualità. Festeggia la seconda finale consecutiva invece il Soverato di Rosario Salerno, che ha centrato l'obiettivo mandando in campo una formazione con cinque under, schierata secondo un 4-2-3-1 aggressivo e ben disposto sul rettangolo di gioco. All'11 Giacco calcia una punizione, il suo tiro però è debole. Quattro minuti dopo Riolo prova una conclusione a giro, si accartoccia Cristofaro e devia in corner. Poi cala il sipario in casa viola mentre pian pianino il Soverato prende il sopravvento: clamorosa palla gol sui piedi di Sirito al 32' dopo un errore di Caruso, il rasoterra del numero 9 biancorosso lambisce il palo.
Al 36' Vallone di contro balzo, la palla termina di poco alta sulla traversa.
Nel secondo tempo, al 7', Cordiano solo soletto in area di rigore di testa supera Panuccio, mettendo di fatto un'ipoteca sulla qualificazione alla finalissima dei “cavallucci marini”, anticipando tutti e bruciando sul tempo Damasio. La reazione della N. Gioiese non arriva. Gli innesti degli attaccanti Kane e Napoli non producono gli esiti sperati e col passare del tempo Balsamo e soci capiscono che oramai la frittata è fatta. Anzi è il Soverato a sfiorare lo 0-2 con Papaleo al 26'. Ancora Soverato in evidenza al minuto 40' con Sirito che sfugge a Damasio, bravo però Panuccio nella circostanza a chiudere ogni varco all'attaccante argentino. Finisce tra i mugugni dei pochi tifosi locali ormai delusi e sfiduciati e fra la gioia degli ospiti, che adesso si giocheranno il trofeo con la Rossanese. Positivo, infine, l’operato della terna arbitrale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?