Salta al contenuto principale

Lamezia, "Una pedalata per la sicurezza"
ad un anno dalla strage dei ciclisti

Basilicata

La manifestazione si svolgerà domenica 4 dicembre, e potranno partecipare i cittadini e cicloamatori della città e non solo per ricordare quel tragico 5 dicembre 2010 in cui morirono 8 ciclisti travol

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

E' trascorso un anno dalla tragedia che portò alla morte di otto cicilisti di Lamezia Terme, il 5 dicembre 2010. L’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme insieme al Ciclo Club Lamezia (il club sportivo a cui appartenevano gli otto ciclisti morti) ha organizzato, in ricordo degli vittime, una "pedalata per la sicurezza".
La manifestazione, che si svolgerà domenica 4 dicembre, è rivolta a tutti i cittadini e cicloamatori della città e non solo; si tratta di una pedalata per le vie della città effettuata a velocità controllata dedicata ai bambini e alle famiglie e a tutti gli appassionati di ciclismo e agli sportivi.
Il programma della pedalata prevede il ritrovo dei partecipanti alle 8,30 nel piazzale piscina comunale via De Sensi; la partenza alle 9,30 per il percorso di 12 km per i bambini e a seguire un percorso di 25 km circa per tutti gli altri partecipanti con età superiore ai 12 anni. Questo secondo percorso prevede un passaggio dal luogo del tragico evento. La partecipazione è gratuita e sarà presente, al seguito dei ciclisti, il servizio «scopa» per chiunque dovesse avere delle difficoltà a finire il percorso.
«Voglio, innanzitutto, esprimere a nome dell’amministrazione un grandissimo plauso al ciclo club Lamezia – ha detto l’assessore allo sport-politiche giovanili e welfare Rosario Piccioni – in particolare a tutti i componenti del club che ci hanno proposto questa splendida iniziativa. Abbiamo pensato che questo fosse il modo più bello per ricordare i nostri otto concittadini scomparsi lo scorso anno in modo così tragico e fare sentire l'affetto di tutta la comunità lametina alle famiglie delle vittime. L’idea, quindi, di una mattinata in bicicletta e un percorso per le vie della città rivolto a tutti gli amanti di questo sport, alle famiglie, ai giovani e ai bambini, ma soprattutto sarà l’occasione per sensibilizzare tutti i partecipanti e la cittadinanza intera sul tema della sicurezza stradale. Ancora oggi, purtroppo, trascurato ed ignorato dagli utenti della strada».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?