Salta al contenuto principale

Maltempo, il portavoce di 'Terre Joniche'
interrompe lo sciopero della fame

Basilicata

Gianni Fabbris, il portavoce di 'Terre Joniche', ha interrotto lo sciopero della fame: «Ora dovremo giocare la partita che riguarda l'ottenimento dei risarcimenti dei danni subiti e la messa in sicure

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

In seguito alla emissione del decreto del Governo che riconosce risorse ai territori di Basilicata e Puglia colpiti dall’alluvione dello scorso marzo, il portavoce del movimento «Terre Joniche», Gianni Fabbris (in foto), ha interrotto dopo cinque giorni lo sciopero della fame. Lo ha comunicato lo stesso Fabbris nel corso di una assemblea, svoltasi questa mattina a Metaponto di Bernalda (Matera) nei pressi del presidio delle Tavole Palatine, alla quale è intervenuta anche l’assessore regionale alle Infrastrutture Rosa Gentile. «Ho cessato lo sciopero della fame - ha detto Fabbris – con un brindisi augurale. Abbiamo conquistato il campo dando prova di serietà e di senso di responsabilità. Ora dovremo giocare la partita che riguarda l'ottenimento dei risarcimenti dei danni subiti e la messa in sicurezza dei territori».

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?